Debuking 90 anni dopo. Internet e la foto Fake degli "Arditi" con Malatesta

Debuking 90 anni dopo. Internet e la foto Fake degli "Arditi" con Malatesta

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Valerio Gentili 


Certo solo evocare il concetto di “fake news” per una foto scattata presumubilmente tra il 4 ed il 6 ottobre 1913, appare perlomeno ardito, eppure ci da perfettamente tutto il senso dell’approssimazione, della superficialità, la mancanza di seria ricerca strorica e storiografica che attanaglia internet da oltre un decennio e che ha creato “fenomeni” di varia natura, personaggi da operetta in cerca d’autore e sopratutto della fottuta “verità/novità” da proprinarci ogni fottuto giorno.



Si riprendono, si ripostano scritti e immagini senza il minimo senso crtitico, così per il gusto di seguire la massa, guai poi se il mainstream ci presenta massacri, “dittatori”, repressioni –magari poi si rivela tuttto falso- l’emotività prevale e buon senso e spirito critico posono pure andare a fottersi.

Ma ora torniamo a questa foto scattata quasi 90 anni fa perché è importante e lo è perché ci da una buona lezione sul metodo, sul crtiterio e sull’indagine storica.

Da qualche anno gira la storia (ripresa da tutti) che Malatesta sia in compagnia degli Arditi livornesi: niente di più falso, la foto è stata scattata quasi 8 anni prima della nascita degli Arditi. Evidentemente faceva piacere una bella foto di Malatesta e Arditi così la “calla” è rimasta in piedi tutti questi anni (anche io devo chiedere venia, chi ha redatto le immegini delle riedizione de “Dal nulla sorgemmo” la inserita tra il materiale fotografico).

Ebbene, visto che di ciarlatanerie sugli Arditi in questi ultimi anni  ne abbiamo viste e sentite a sfinimento, meglio arrivare al 100° con maggiore serieta.

La foto: scattata ad Ardenza nell’ottobre 1913: da sinistra in piedi Giuseppe Bendinelli, Amedeo Baldasseroni, Errico Malatesta, Raffaello Sonetti. Seduti: Adelio Falleni, Amedeo Boschi, Giovanni Baldaccci. Baldasseroni, poi effettivamente Ardito del popolo sarà ucciso nel 1921.

Per chiunque volesse verificare la fotografia fa parte del fondo Farinelli ed è conservata presso il cetro studi libertari di Milano.
 

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori? di Savino Balzano Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni di Thomas Fazi Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta di Antonio Di Siena Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

La violenza di Schrodinger di Gilberto Trombetta La violenza di Schrodinger

La violenza di Schrodinger

La rabbia sociale non è fascismo di Michelangelo Severgnini La rabbia sociale non è fascismo

La rabbia sociale non è fascismo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti