/ "Dopo il terrorismo militare e quello economico, il popolo venezu...

"Dopo il terrorismo militare e quello economico, il popolo venezuelano ha sconfitto anche il terrorismo elettrico"

 

"Un grande popolo. Pensatela come volete... ma gloria e rispetto per la resistenza eroica del popolo venezuelano". Luciano Vasapollo ad un'iniziativa di ieri a Pisa.






Si è svolto a Pisa, presso la sede della Rete dei Comunisti, un decisivo e importante, quanto delicato, seminario tenuto dal Professor Luciano Vasapollo, dirigente della RdC, docente di economia alla Sapienza di Roma e delegato del Rettore per i rapporti internazionali con l’America Latina; l’incontro, dal tema sul “Venezuela: contro il tentativo di golpe in atto in quel paese – La posta in gioco e la necessità della mobilitazione”, ci ha permesso di entrare nel merito dei motivi geopolitici ed economici alla base del tentativo di golpe in corso nel Paese, andando a ripercorrere la storia della rivoluzione chavista , le grandi conquiste economiche sociali e politiche che hanno dato dignità e prospettiva socialista di benessere alle classi povere , ai proletari , ai piccoli produttori imprenditori e a tutto il popolo rivoluzionario ; durante il significativo incontro c’è stata la solidarizzazione con l’eroica resistenza del popolo chavista che di nuovo è sotto attacco del terrorismo massmediatico e della guerra economica che è anche in questi giorni guerra psicologica con il criminale sabotaggio attraverso il blocco energetico diretto dalla CIA , dall’ imperialismo USA e attuato per mano dell’oligarchia venezuelana con la complicità del governo colombiano e della manovalanza criminale fascista , dei narcos e paramilitare.

Secondo il Prof Vasapollo la numerosa partecipazione al seminario, l’attenzione e le domande di merito che hanno seguito la sua relazione ci fanno capire che in una parte del mondo giovanile, dei lavoratori coscienti e dei militanti comunisti è forte l’esigenza di “capire per agire”, in sostegno del popolo e del governo venezuelano di Nicolas Maduro. Durante il tavolo di confronto si è discusso della prossima manifestazione nazionale in preparazione per il 13 aprile, con la quale organizzazioni politiche, sociali e sindacali intendono dare una sponda a tutti coloro i quali intendono scendere in piazza al fianco della rivoluzione bolivariana, contro l’imperialismo statunitense e della UE, intenzionate ad impadronirsi di un paese ricchissimo di materie prime.

 

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa