Foreign Policy: In Siria, grazie all'occidente, Idlib è diventata la capitale del terrorismo globale

Foreign Policy: In Siria, grazie all'occidente, Idlib è diventata la capitale del terrorismo globale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Anshal Fuhra, giornalista della rivista statunitense Foreign Policy, ha invitato Washington ad adottare una nuova politica nei confronti dei terroristi a causa dei crescenti pericoli posti dalla loro concentrazione nella provincia siriana di Idlib.

Nel suo articolo intitolato "Idlib, la nuova capitale del terrorismo globale", la giornalista ed esperta di questioni mediorientali ha indicato che questa provincia è diventata, grazie alle politiche occidentali, la nuova capitale del terrorismo globale e un rifugio sicuro dalle organizzazioni terroristiche.

Ha sottolineato che i leader Daesh assassinati, Abu Ibrahim al-Quraishi e Abu Bakr al-Baghdadi, hanno cercato rifugio a Idlib, confermando la trasformazione di questa città nella capitale del terrorismo globale e costituendo un problema internazionale che richiede una soluzione.

Politici e osservatori affermano che l'unica soluzione è che l'Occidente e Washington smettano immediatamente di sostenere tutte le organizzazioni terroristiche e restituiscano Idlib all'autorità dello stato siriano.

La giornalista ha ricordato quanto rivelato da James Jeffrey, inviato speciale in Siria durante il mandato dell'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, sull'uso dell'organizzazione terroristica (Hay'at Tahrir al-Sham) da parte dei politici statunitensi come strumento per ricattare i siriani, cosa che l'attuale amministrazione di Joe Biden ha riconosciuto.

L'analista ha concluso che l'attuale amministrazione statunitense non è ancora sicura di quali siano le sue priorità riguardo alle organizzazioni terroristiche nel nord-ovest della Siria, pur sottolineando che mantenere le truppe statunitensi in Siria non è la soluzione.

 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia di Antonio Di Siena Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia

Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti