FOTO E VIDEO. Venezuela, grande affluenza popolare per la prova generale della Costituente

FOTO E VIDEO. Venezuela, grande affluenza popolare per la prova generale della Costituente

Secondo il vice-presidente Tareck el Aissami l'alta partecipazione di oggi ha inviato un messaggio democratico a coloro che insistono con il terrorismo e l'intervento straniero

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Alta partecipazione di elettorI per quella che è stata ribattezza la "prova generale", il simulacro, della votazione per l'Assemblea Nazionale costituente prevista per il 30 luglio prossimo in Venezuela. Questa prima informazione sull'affluenza è stata data dalla presidentessa del Consiglio Nazionale elettorale, Tania D’Amelio, attraverso le reti sociali.






 

A Caracas ci sono 22 centri di votazione abilitati, nei quali si riporta un'alta affluneza fin dalle otto di mattina. Anche nel centro dello stato di Miranda, dove l'opposizione si è resa protagonista di violente manifestazioni nei giorni passati, si regista la partecipazione degli elettori.

I cittadini accorsi alle urne assicurano che la Costituente convocata dal presidente del Venezuela rappresenta lo sforzo necessario per garantire la pace al paese.

 


 

 

 

I membri eletti alla Costituente redigeranno modifiche alla Costituzione a partire dalle proposte del popolo.

 

Il vice-presidente Tareck el Aissami ha affermato che il popolo del suo paese con l'alta partecipazione di oggi ha inviato un messaggio democratico a coloro che insistono con il terrorismo e l'intervento straniero. Nel proseguo delle sue dichiarazioni, el Aissami ha fatto riferimento preciso all'estrema destra del paese che ha continuato nel promuovere le violenze che hanno prodotto oltre 80 morti e più di mille feriti. "Il nostro paese è un esempio di democrazia. Il Venezuela è il paese delle vittorie della pace". E ancora: "Il popolo di oggi è il popolo di Bolivar, che accompagna Chavez e che appoggia il presidente Nicolás Maduro, che desidera delegare maggiore potere al popolo".



 

Importanti anche le dichiarazioni dell'ex ministro degli esteri e candidata all'Assemblea costituente, Delcy Rodriguez. Secondo quest'ultima l'Assemblea Costituente permetterà di sconfiggere la violenza e l'odio che ha promosso settori della destra del paese. "La Costituente è l'unica via d'uscita immediata, democratica e elettoriale per sconfiggere la violenza, per sconfiggere ai proiettili che desiderano una guerra fratricida, una guerra civile in Venezuela", ha dichiarato.



 

FONTE; TELESUR,
               AVN

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico di Pasquale Cicalese Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito di Gilberto Trombetta Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti