Global Times - L'importanza delle relazioni tra USA e Cina

Global Times - L'importanza delle relazioni tra USA e Cina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Global Times

Il presidente cinese Xi Jinping ha sottolineato che la politica della Cina nei confronti degli Stati Uniti è coerente, ovvero basata sul rispetto reciproco, la coesistenza pacifica e la cooperazione vantaggiosa per entrambe le parti. Ha affermato che la Cina continuerà a lavorare in questa direzione e spera che gli Stati Uniti collaboreranno con la Cina nello stesso modo.

Gli esperti hanno affermato che un'accoglienza così alta per Newsom dimostra che la Cina attribuisce grande importanza alla costruzione di relazioni stabili e mutuamente vantaggiose con gli Stati Uniti, e che valorizza i suoi rapporti con gli stati USA, nonché l'amicizia tra i popoli dei due paesi.

Le recenti interazioni tra Pechino e Washington a vari livelli offrono una finestra di opportunità per i due paesi per stabilizzare i rapporti che si sono deteriorati, e gettare le basi per incontri di livello più alto in futuro. Tuttavia, gli esperti hanno anche avvertito che questa finestra non durerà a lungo, quindi se gli Stati Uniti sono desiderosi di migliorare i rapporti, dovrebbero intraprendere azioni più concrete in mezzo alla sincerità della Cina prima che la finestra si chiuda.

Xi ha incontrato Newsom, governatore dello Stato della California, alla Grande Sala del Popolo di Pechino mercoledì.

Notando che Cina e Stati Uniti, come le due maggiori economie del mondo, rappresentano oltre un terzo dell'economia globale e quasi un quarto della popolazione mondiale, e il commercio bilaterale rappresenta circa un quinto del totale globale, Xi ha affermato che gli interessi di entrambe le parti sono strettamente interconnessi.

Xi ha affermato che i risultati delle relazioni Cina-Stati Uniti non sono stati facili da ottenere e dovrebbero essere custoditi con ancora più cura.

La fondazione delle relazioni Cina-Stati Uniti risiede tra le persone, la speranza è nelle persone, il futuro è nei giovani e la vitalità risiede nelle aree subnazionali, ha affermato il presidente.

Xi ha notato che attribuisce grande valore e sostiene gli scambi tra i vari settori e la cooperazione subnazionale tra Cina e Stati Uniti, e ha espresso la speranza che la visita di Newsom rafforzi la comprensione reciproca e giochi un ruolo positivo nell'ampliare la cooperazione tra Cina e California e nel promuovere lo sviluppo sano e stabile delle relazioni Cina-Stati Uniti.

Cina e Stati Uniti hanno un grande potenziale di cooperazione nei settori della promozione dello sviluppo verde e dell'affrontare il cambiamento climatico. Le due parti dovrebbero rafforzare la cooperazione in questo settore e farne un nuovo punto di luce nello sviluppo delle relazioni Cina-Stati Uniti, ha affermato Xi.

Newsom ha affermato che non c'è altra relazione bilaterale più importante di quella tra Stati Uniti e Cina, e che la relazione Stati Uniti-Cina è vitale per il futuro degli Stati Uniti e ha un impatto sul benessere del suo popolo.

Newsom ha affermato che è disposto a spingere la California a rafforzare gli scambi con la Cina e a cercare una cooperazione più stretta in settori come il cambiamento climatico e le energie rinnovabili. La California è disposta a essere un partner a lungo termine, stabile e forte della Cina, ha aggiunto.

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha incontrato anche Newsom a Pechino mercoledì mattina.

L'accoglienza di alto livello ricevuta da Newsom indica che la Cina ha sempre attribuito grande importanza alla sua relazione con gli Stati Uniti, sperando di costruire relazioni bilaterali stabili e mutuamente vantaggiose, ha detto Li Haidong, professore all'Università cinese degli affari esteri, al Global Times mercoledì. Ha affermato che l'incontro di Xi con Newsom mostra che la Cina valorizza i rapporti con gli stati americani e l'amicizia tra i popoli dei due paesi.

In quanto primo governatore degli Stati Uniti a visitare la Cina da più di quattro anni, Newsom ha espresso la sua alta considerazione per le relazioni con la Cina e ha ricordato le prime città gemelle stabilite tra Cina e Stati Uniti nel 1980: Shanghai e San Francisco. Spera di contribuire alla ripresa degli scambi e della cooperazione tra Cina e Stati Uniti, ha riferito la CCTV mercoledì.

Newsom ha iniziato il suo viaggio di una settimana in Cina lunedì, concentrandosi su questioni come il cambiamento climatico e la cooperazione economica. Ha visitato Shenzhen martedì, dove ha appreso del programma di elettrificazione dei bus della città e ha fatto un giro di prova in un SUV prodotto dalla casa automobilistica cinese di veicoli elettrici BYD. "Questo è un altro balzo in avanti tecnologico, il salto di livello successivo", ha detto Newsom con il pollice in su dopo il test drive. Quando gli è stato chiesto se volesse prenderne uno con sé a Sacramento, il governatore ha scherzato: "No, ne voglio due”, ha riferito lo Shenzhen Daily.

La visita di Newsom nelle città cinesi e le interazioni con persone di varie estrazioni sociali in Cina possono contribuire a creare le condizioni per una corretta comprensione della Cina da parte degli Stati Uniti, quando la Casa Bianca è saturata da un'ostilità tossica nei confronti della Cina, ha detto Li, osservando che la visita di Newsom è evidentemente destinata a colmare le lacune e a smussare i canali di comunicazione non proprio ideali tra Washington e Pechino.

Gestire le divergenze

Lo stesso giorno in cui Xi ha incontrato Newsom, il presidente cinese ha inviato un messaggio di congratulazioni alla cena di gala annuale del Comitato nazionale per le relazioni USA-Cina. 

Xi ha applaudito l'impegno di lunga data del comitato per gli scambi e la cooperazione tra i due Paesi in vari settori e si è congratulato con il dottor Henry Kissinger per aver ricevuto un riconoscimento alla serata di gala.

In quanto due grandi Paesi del mondo, la capacità della Cina e degli Stati Uniti di trovare la giusta via per le interazioni tra Stati ha un impatto sulla pace e sullo sviluppo del mondo e sul futuro dell'umanità, ha affermato Xi.

Sulla base dei tre principi del rispetto reciproco, della coesistenza pacifica e della cooperazione win-win, la Cina è disposta a lavorare con gli Stati Uniti per far progredire la cooperazione reciprocamente vantaggiosa, gestire adeguatamente le differenze e compiere sforzi congiunti per affrontare le sfide globali, contribuire al reciproco progresso e spingere verso la prosperità comune, in modo da portare benefici a entrambi i Paesi e al mondo intero, ha affermato Xi.

La gestione delle divergenze è di vitale importanza per costruire una relazione bilaterale stabile tra Cina e Stati Uniti nella fase attuale, hanno affermato gli esperti cinesi, sottolineando che spetta agli Stati Uniti assumersi maggiori responsabilità e rilasciare segnali più sinceri per aumentare la comprensione e migliorare l'atmosfera.

Gli esperti cinesi hanno affermato che la recente serie di interazioni tra Cina e Stati Uniti a vari livelli ha costituito una finestra di opportunità per sostenere ed evitare che i legami si avvitino ulteriormente e ha creato spazio per la stabilizzazione dei legami, in quanto tali interazioni possono aprire la strada a un numero maggiore di incontri a più alto livello tra i funzionari delle due maggiori economie del mondo. 

Su invito del Segretario di Stato USA Antony Blinken, il membro dell'Ufficio politico del Comitato centrale del PCC e Ministro degli Esteri Wang Yi visiterà gli Stati Uniti dal 26 al 28 ottobre, ha annunciato martedì il portavoce del Ministero degli Esteri Mao Ning. Sempre martedì, il gruppo di lavoro economico Cina-USA ha tenuto la sua prima riunione in collegamento video.

Durante l'incontro, co-presieduto da funzionari viceministeriali del Ministero delle Finanze e del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, le due parti hanno discusso in modo approfondito, franco e costruttivo della situazione macroeconomica e delle politiche dei due Paesi e del mondo, delle relazioni economiche bilaterali e della cooperazione nell'affrontare le sfide globali.

Lü Xiang, ricercatore presso l'Accademia cinese delle scienze sociali, ha dichiarato al Global Times che gli Stati Uniti sono ora costretti ad ammorbidire la loro posizione ostile nei confronti della Cina, dato che la crescita economica globale è ancora cupa e si trova ad affrontare una crescente incertezza, e gli Stati Uniti non sono risparmiati da questo. Anche la politica estera di Washington è messa a dura prova dalla crisi ucraina e dal conflitto tra Palestina e Israele. 

Lo scongelamento dei legami sarebbe potuto arrivare prima quest'anno, dopo l'incontro tra i leader dei due Paesi a Bali, in Indonesia, alla fine dell'anno scorso, ma gli Stati Uniti hanno dato risalto al "pallone spia" proveniente dalla Cina, perdendo diversi mesi, ha detto Lü. Lü ha osservato che, poiché gli Stati Uniti si sentono sotto pressione per riscaldare i legami, dovrebbero fare di più per dare seguito alle loro parole.

Cogliere la rara opportunità

Tuttavia, nonostante i segnali positivi che stanno emergendo, gli Stati Uniti stanno anche cercando di provocare la Cina in ambiti quali quello militare e quello del Mar Cinese Meridionale.

Un rapporto annuale pubblicato di recente dal Pentagono afferma che la Cina ha notevolmente ampliato le sue scorte nucleari nell’ultimo anno e ora detiene circa 500 testate operative.

Mercoledì il portavoce del Ministero della Difesa cinese, il colonnello Wu Qian, ha criticato il rapporto, affermando che ignora i fatti, inventa storie, usa una retorica vaga, interpreta male la politica di difesa e la strategia militare della Cina e esalta l’inesistente “minaccia militare cinese”. "I fatti hanno dimostrato che gli Stati Uniti sono la fonte fondamentale del caos nell'ordine internazionale, i manipolatori dietro le quinte delle turbolenze mondiali e il più grande distruttore della pace e della stabilità regionale", ha affermato Wu.

Gli Stati Uniti hanno anche interferito e pubblicizzato la disputa tra Cina e Filippine nel Mar Cinese Meridionale, con Washington che ha recentemente affermato di avere l’obbligo del trattato di difendere le Filippine da qualsiasi attacco armato nella via navigabile contesa.

La Cina ha già capito la tendenza degli Stati Uniti a "dire una cosa e farne un'altra", quindi non ci illudiamo che gli Stati Uniti manterranno le loro promesse, secondo Lü, che crede che ci siano ancora enormi barriere create dagli Stati Uniti , nel ricucire i legami.

Lü ha avvertito che, sebbene i due paesi abbiano la possibilità di migliorare i rapporti, questa possibilità probabilmente durerà solo fino alle elezioni presidenziali americane del prossimo anno. Gli Stati Uniti dovrebbero cogliere l’opportunità e fare di più per riportare le relazioni bilaterali su un percorso stabile e più sano, ha affermato Lü.

(Traduzione de l’AntiDiplomatico)

 

 

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti