I caccia stealth F-35 e Su-57 sono pronti per essere affiancati da "Robotic Wingman"

I caccia stealth F-35 e Su-57 sono pronti per essere affiancati da "Robotic Wingman"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Russia sta sviluppando un nuovo drone in grado di funzionare come gregario autonomo per i piloti umani. Diversi nuovi progetti di veicoli aerei senza pilota (UAV), tra cui il "Grom" ("Thunder") e l'Helios, creati dallo sviluppatore di sistemi aerei senza pilota Kronstadt Group sono stati presentati alla fiera Army 2020 a Mosca.

 

Nikolai Dolzhnekov, il progettista generale del Kronstadt Group, ha detto a Sputnik che Grom è progettato per fornire supporto per i caccia Sukhoi Su-35 e Sukhoi Su-57. Pesa circa 7 tonnellate e ha un carico utile di 500 kg, con la sua missione principale di aiutare a mantenere i piloti e i loro aerei al sicuro fornendo supporto nella distruzione delle difese aeree nemiche e nello svolgimento di altre operazioni di combattimento.

 

"Non è chiaro quanto abbiano fatto gli sviluppatori del produttore di droni Kronstadt Group sull'aspetto più critico di questo tipo di veicolo aereo senza pilota: l'intelligenza artificiale che consente al veicolo di prendere decisioni da solo", ha scritto David Axe, corrispondente militare statunitense.

 

"Grom è un concetto, quindi la sua missione finale - e persino la forma - può cambiare in base ai test e alla valutazione dell'attuale airframe”, ha affermato Samuel Bendett, analista del Center for a New American Security con sede a Washington, DC.

 

Un altro drone presentato è stato l'Helios che può eseguire la sorveglianza radar e assistere nella guida.

 

“L'Helios è un drone di sorveglianza e guida radar da cinque tonnellate. Quando viene utilizzato come radar, molto probabilmente sarà dotato di parte della stazione radar utilizzata nel Beriev A-100 "Premier" [velivolo di preallarme e controllo] ", ha spiegato Dolzhnekov. Il capo progettista ha riconosciuto che nessun contratto è stato firmato dal ministero della Difesa russo per Helios, ma l'aviazione navale russa ha espresso grande interesse per il potenziale UAV.

 

Non solo la Russia si muove in tal senso.

 

È noto che anche gli Stati Uniti ci stanno lavorando. L'American Valkyrie costa solo $ 2 milioni, il che lo rende più "attraente", ovvero un tratto di design che scambia affidabilità e manutenzione con un basso costo.

 

In altre parole, è accettabile perdere un gran numero di tali droni in combattimento. "L'idea di un gregario robot è che può tenere il passo con gli aerei con equipaggio, ma essere incaricato di parti della missione che non manderesti a fare un compagno di squadra umano", ha spiegato Peter W. Singer, analista del New America Foundation a Washington, DC a Forbes.

 

L'aeronautica militare statunitense prevede di unire i suoi primi droni gregari con il caccia stealth F-35 e la nuova versione F-15EX del classico caccia Eagle.

 

Secondo Axe, è difficile perfezionare un A.I. che può duplicare, o addirittura migliorare, il processo decisionale di un pilota umano addestrato. Negli Stati Uniti, molto lavoro sull'AI dei droni.

 

Nel frattempo, non è chiaro fino a che punto siano arrivati i russi nello sviluppo del proprio codice. "Possono avere già il software, ma non vedono la necessità di rivelarlo in pubblico", ha detto Bendett. “Dopotutto, il software è la parte fondamentale di quel drone. Quindi penso che nei prossimi anni saranno disponibili maggiori dettagli".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle di Paolo Desogus Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Putin ha preso la decisione di Marinella Mondaini Putin ha preso la decisione

Putin ha preso la decisione

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International... di Savino Balzano Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass: si o no? di Alberto Fazolo Green Pass: si o no?

Green Pass: si o no?

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa di Antonio Di Siena Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"... di Gilberto Trombetta Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia