/ I curdi allontanano i rifugiati iracheni verso le zone controllat...

I curdi allontanano i rifugiati iracheni verso le zone controllate dall'ISIS

 

Le forze curdo siriane hanno espulso migliaia di rifugiati iracheni verso le aree controllate dal gruppo terroristico ISIS.


Secondo quanto ha riferito, ieri, il quotidiano turco 'Daily Sabay', i curdi del Partito delll'Unione Democratica, PYD hanno espulso 4.000 cittadini iracheni che si erano rifugiati in territorio siriano verso aree sotto il controllo del gruppo terrorista ISIS (Daesh, in arabo) in Siria.
 
I rifugiati erano situati nel campo profughi di Al-Hawl nella provincia siriana di Hasaka, dove molti cittadini delle aree occidentali dell'Iraq erano fuggiti a causa della violenza perpetrata dal Daesh.
 
Ali al-Bayati, uno dei membri dell'organizzazione umanitaria irachena Commissione indipendente dei diritti umani, ha dichiarato che i gestori del campo Al-Hawl, che sono membri del PYD hanno inviati i rifugiati nelle zone (a sud di campo) che sono sotto il controllo del Daesh.

 
L'attivista ha avvertito che l'espulsione di questi civili nelle aree sotto il controllo del Daesh può causare gravi pericoli per questi rifugiati, in particolare si teme che i terroristi li possano ridurre in schiavitù alcuni di loro o usarli come attentatori suicidi.
 
Allo stesso modo, ha sostenuto che la decisione di espellere i profughi iracheni da Al-Hawl si verifica molto probabilmente a causa delle tensioni tra le autorità curde e il governo per la celebrazione del referendum separatista del Kurdistan iracheno, dove il PYD ha deciso di punire i civili iracheni per le loro divergenze con Baghdad.
 
Fonte: Daily Sabah
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa