Il capolavoro UE contro l'Italia: soldi nostri per le solite riforme

Il capolavoro UE contro l'Italia: soldi nostri per le solite riforme

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Il capolavoro di Bruxelles contro l'Italia si sta materializzando. L'UE ci presterà soldi nostri (solo una parte ovviamente visto che il saldo complessivo con la UE resterà negativo per l'Italia) in cambio delle solite riforme.
 
 
Quali riforme? Le solite, come quelle contenute nella lettera della BCE dell'agosto 2011 e nelle raccomandazioni della Commissione: privatizzazioni, aumento delle tasse, deflazione salariale e taglio dello Stato sociale.
 
La solita macelleria sociale. Per farci prestare una parte dei soldi che regalare alla UE nei prossimi 7 anni (200 miliardi netti tra il 2000 e il 2027).
 
 

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

I silenzi di Draghi letti con la lente di Sciascia di Paolo Desogus I silenzi di Draghi letti con la lente di Sciascia

I silenzi di Draghi letti con la lente di Sciascia

Covid-Amazon: altro blocco per il nuovo libro del Prof. Tarro di Francesco Santoianni Covid-Amazon: altro blocco per il nuovo libro del Prof. Tarro

Covid-Amazon: altro blocco per il nuovo libro del Prof. Tarro

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile di Giuseppe Masala Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini di Antonio Di Siena La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini

La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti