Il colpo di stato neo-liberale e neo-nazista in Ucraina. Il mondo è a un crocevia pericoloso

Il colpo di stato neo-liberale e neo-nazista in Ucraina. Il mondo è a un crocevia pericoloso

L'intervista del prof. Chossudovsky a Global Research

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Mentre la violenza e il bagno di sangue continua in Ucraina con le diverse fazioni che si contendono il vuoto di potere a Kiev, il prof.  Michel Chossudovsky in un'intervista a GRTV  - Global research tv – sostiene come il paese si trova all'interno dell'agenda di guerra degli Usa e della NATO pianificata da anni.

“Non abbiamo di fronte solo un governo di transizione in cui elementi neo-nazisti integrano le frange della coalizione. C'è di più. Questo è il primo governo neo-nazista a pieno titolo in Europa dopo la seconda guerra mondiale. Questo colpo di stato sponsorizzato da Stati Uniti e Nato – che ha portato alla formazione di un governo di coalizione integrato da neo-nazisti – è un atto di guerra contro l'Ucraina”, ha sostenuto Chossudovsky. “Ora dobbiamo chiederci chi sono gli architetti di questo governo neo-nazista, chi sono le persone che hanno cospirato per creare un regime nazista in Ucraina. Sono neonazisti o neoliberali? Si dichiarano neoliberali e stanno agendo  in supporto di un'agenda di politica economica neo-liberale.

 
Il video dell'intervista a Michel Chossudovsky di Grtv:
 
)
 

“Washington ha scelto di condurre neonazisti in posizioni di autorità. In un regime 'di governo indiretto', comunque, prendono gli ordini su questioni militari e di politica estera cruciali – incluso il dispiegamento di truppe dirette contro la Federazione russa – dal Dipartimento di stato americano, il Pentagono e la Nato”, ha proseguito Chossudovsky, che ha sottolineato come il mondo è a un crocevia molto pericoloso: le strutture e la composizione di questo governo installato dall'occidente a Kiev non favorisce certo il dialogo con Mosca. Uno scenario di escalation militare tra la Russia e la Nato è una reale possibilità.
 
I neo-nazisti, riporta l'articolo di Gr, giocano un ruolo chiave negli affari militari del nuovo esecutivo di Kiev con posti strategici nella Sicurezza nazionale ucraina e la Commissione di difesa nazionale (RNBOU) La RNBOU è guidata da Andrij Parubiy (nella destra della foto)



e il suo vice è Dmytro Yarosh, qui mentre parla durante le proteste a piazza Maidan

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti