Il crollo di Commerzbank. Non è l'Italia, ma la Germania che sta fallendo

Il crollo di Commerzbank. Non è l'Italia, ma la Germania che sta fallendo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Kartana


E' di ieri la notizia di un mega investimento cinese in Emilia Romagna, invitandovi ad evitare la propaganda dei media italiani ed europei sul "debbito pubblico" italiano.

Oggi ho comprato Milano Finanza, quel giornale sovversivo dove trovi notizie che gli altri nascondono per continuare con la propaganda antiitaliana.

Questa la notizia. Ieri in borsa, la tedesca Commerz, secondo gruppo bancario tedesco, e l'olandese Abn Amro, già precedentemente oggetto di salvataggio di Stato, sono tracollate. Commerz del 7,2%, abn Amro del 9,1%.

Motivo: conti. La Commerz ha avuto grosse perdite trimestrali (a proposito Intesa San Paolo nel trimestre ha guadagnato 1,5 miliardi), sia operative sia sui titoli illiquidi, vale a dire derivati (per 1,1 miliardo).

Abn Amro ha accontanato 1,1 miliardo su perdite prestiti. Ora valgono rispettivamente 3 e 4 miliardi di euro in tutto, roba che Armani se li potrebbe tranquillamente comprare.

Dal picco dell'11 febbraio Commerz ha perso il 54%, Abn Amro il 64%. Ancora, ieri Deutsche Bank ha ripreso il suo programma di tagli del personale, bloccati durante la pandemia. Queste notizie non ve le riportano Corriere, Stampa Repubblica ecc., ma un giornale dove scrivono veri e propri "guevaristi" come Guido Salerno Aletta (a proposito, vi invito ad andare sul sito di teleborsa a leggere il suo formidabile editoriale pubblicato ieri) e Marcello Bussi, gente che ha conosciuto la Prima Repubblica, mica rincoglioniti come gli scribani dei media attuali. Per cui, continuate a bervi la favola del "baratro italiano", mi raccomando.

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti