Il Ministro Shoigu a Putin: "il Lugansk è stato completamente liberato"

Il Ministro Shoigu a Putin: "il Lugansk è stato completamente liberato"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il ministro della Difesa russo, Serguél Shoigu, ha informato questa domenica il presidente del Paese, Vladimir Putin, della liberazione completata della Repubblica popolare di Lugansk. Lo riporta RT.

Shoigu ha riferito che "come risultato di azioni militari di successo, le forze armate della Federazione Russa insieme alle unità della milizia popolare della Repubblica popolare di Lugansk hanno stabilito il pieno controllo della città di Lisichansk" e delle città vicine.

Il territorio liberato nelle ultime 24 ore è stato di 182 chilometri quadrati.

Il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashénkov, ha riferito questa domenica che le forze russe hanno chiuso l'anello intorno alla città di Lisichansk, situata nel Donbass. "Come risultato di azioni offensive di successo, le truppe del gruppo Center, al comando del colonnello generale Aleksándr Lapin, hanno preso possesso degli insediamenti di Verjnekamenka, Zolotariovka, Belogorvka e raggiunto il fiume Severski Donets. Inoltre, insieme al gruppo di Southern le forze armate, sotto il comando del generale dell'esercito Sergei Surovikin, hanno chiuso l'anello di accerchiamento intorno a Lisichansk", ha spiegato in dettaglio.

L'ultimo villaggio liberato oggi è stato Belogorvka nella mattina di questa domenica.

 

 

Da parte sua, il leader della Repubblica popolare di Lugansk, Leonid Pásechnik, ha affermato che oggi "è accaduto ciò a cui tutti abbiamo aspirato durante i lunghi 8 anni". "Oggi le nostre truppe, con il supporto delle forze armate russe, hanno liberato la città di Lisichansk, ponendo fine alla liberazione della Repubblica ai suoi confini storici", ha scritto sul suo canale Telegram, sottolineando come i neonazisti ucraini usavano i civili come scudi umani, quindi i militari della repubblica hanno dovuto "conquistare letteralmente ogni casa, ogni strada, ogni città", ma alla fine hanno ottenuto la vittoria.

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Gianni Riotta e il fondo del water del giornalismo di Francesco Santoianni Gianni Riotta e il fondo del water del giornalismo

Gianni Riotta e il fondo del water del giornalismo

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato di Pasquale Cicalese Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti