Covid-19: medicina e ricerca/La Russia pronta all'esportazione dell'antivirale Avifavir contro...

La Russia pronta all'esportazione dell'antivirale Avifavir contro il Covid-19

 
 

La Russia potrebbe iniziare le esportazioni di Avifavir, un farmaco contro il Covid-19, dopo che la domanda interna è stata soddisfatta, secondo quanto riferito da Kirill Dmitriev, Amministratore delegato del Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF) e Sergey Tsyb, primo viceministro dell’Industria e del Commercio. 

 

"Poiché la domanda della Russia è soddisfatta, suggeriamo che possano essere avviate anche le esportazioni. Vi sono molte richieste da parte dei paesi del Medio Oriente, dei paesi dell'America Latina. La Russia potrebbe diventare un esportatore di questo farmaco”. 

 

"La creazione e l'introduzione di prodotti come Avifavir dimostrano che l'industria farmaceutica russa, gli scienziati russi, il potenziale scientifico e tecnologico della Russia stanno diventando competitivi a livello globale", ha osservato Sergey Tsyb. 

 

Avifavir prodotto da una joint venture di RDIF e ChemRar Group è il primo farmaco russo a base di Favipiravir, che è stato utilizzato in Giappone dal 2014 contro le forme gravi di influenza.

 

Secondo i risultati di dieci giorni di studi clinici, Avifavir ha dimostrato sicurezza senza che siano stati rilevati effetti collaterali nuovi o precedentemente non segnalati. L'efficacia del farmaco è superiore all'80%, condizione per un farmaco con alta attività antivirale. L'inizio della fase finale degli studi clinici su Avifavir su 330 pazienti è stato approvato dal Ministero della Salute russo il 21 maggio 2020. 

Fonte: TASS
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa