"Lavoriamo per il lato oscuro": il proprietario dell'azienda che ha spiato Assange si vantava dei suoi legami con i servizi segreti statunitensi

"Lavoriamo per il lato oscuro": il proprietario dell'azienda che ha spiato Assange si vantava dei suoi legami con i servizi segreti statunitensi

L'uomo d'affari è attualmente detenuto, accusato di fornire informazioni ai servizi di intelligence di Washington

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Secondo gli ex dipendenti della società di sicurezza spagnola  Undercover Global , responsabile della sicurezza dell'edificio dell'Ambasciata dell'Ecuador a Londra fino al 2018, il capo e il proprietario della società, David Morales, si vantava di collaborare con gli Stati Uniti,  ha rivelato NDR emittente pubblica tedesca.  
 
Morales è  stato arrestato lo  scorso ottobre,  accusato  di aver commesso ampie violazioni della privacy e di aver fornito informazioni audio e video alla CIA su Julian Assange, fondatore di WikiLeaks.


 
Diverse dichiarazioni raccolte nelle indagini indicano che Morales, dopo un viaggio negli Stati Uniti, ha commentato che "d'ora in poi giocheremo nelle grandi leghe", riferendosi alle sue intenzioni di cooperare con quel paese. "Ora stiamo lavorando per il lato oscuro", si vantava Morales secondo la testimonianza.
 
Una guardia di sicurezza ha testimoniato di aver chiesto al suo ex capo chi intendesse quando ha menzionato i suoi  "amici americani", ai quali ha risposto il "Servizio segreto degli Stati Uniti". 
 
Si dice anche che Morales viaggiava costantemente nel paese nordamericano,  fino a due volte al mese , presumibilmente trasportando  volumi di materiale  dall'Ambasciata. 
 
Le informazioni del rapporto di mancato recapito fanno parte di una denuncia penale presentata dalla catena contro Undercover Global. La NDR afferma di avere una grande quantità di documenti che descrivono in dettaglio l'operazione di sorveglianza illegale, subita anche da un giornalista della catena tedesca che ha visitato Assange.
 
Attualmente, Assange è imprigionato in territorio britannico. Gli Stati Uniti hanno presentato una richiesta di estradizione con un atto di accusa per presunta cospirazione e spionaggio.
 
 
 

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Quei quattro scemi che intervistano Renatino... di Paolo Desogus Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti