/ Lavrov: I curdi e Damasco cercano di ottenere l'aiuto della Russi...

Lavrov: I curdi e Damasco cercano di ottenere l'aiuto della Russia nella costruzione del dialogo

 

Secondo il capo della diplomazia russa, anche Damasco e Ankara devono stabilire contatti e Mosca è orientata a mediare


"Abbiamo preso una posizione che riteniamo essere la più appropriata nelle attuali circostanze", ha osservato Lavrov. "L'obiettivo è quello di creare una situazione in cui tutte le organizzazioni curde in Siria siano coinvolte nel quadro giuridico e nella costituzione del paese, in modo che non vi siano unità armate illegali in Siria e nessuna minaccia provenga dalla Siria per la sicurezza della Turchia o di qualsiasi altro paese", ha aggiunto Lavrov.
 
"Per raggiungere questo obiettivo - e crediamo che sia l'unico modo giusto per risolvere la situazione - è necessario un dialogo tra curdi e Damasco e siamo pronti a facilitare tale dialogo in ogni modo possibile. Entrambi le parti hanno espresso interesse a garantire l'assistenza della Russia in materia ", ha sottolineato il massimo diplomatico russo.
 
Secondo Lavrov, Damasco e Ankara devono anche stabilire contatti e Mosca è pronta a "svolgere un ruolo di supporto e promuovere il dialogo".
 
Il ministro degli Esteri ha anche promesso che la Russia sarà pronta a sostenere la decisione di modificare il Patto di Adana del 1998 sul regime di frontiera tra Turchia e Siria se le parti avessero approvato quella mossa.
 
"È ovvio che il dialogo tra Ankara e Damasco dovrebbe basarsi sul Patto di Adana del 1998, questa è una base internazionale e giuridica, che è stata recentemente confermata da entrambe le parti, anche nel contesto degli eventi attuali", ha precisato il capo della diplomazia russa.
 
"Se durante i contatti le parti ritengono che sia necessario e reciprocamente accettabile specificare o modificare in qualche modo questo accordo, questa sarà la loro decisione.
Sicuramente lo appoggeremo e lo sosterremo", ha concluso Lavrov.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa