Le forze di occupazione israeliane hanno assassinato 5 palestinesi a Jenin

Le forze di occupazione israeliane hanno assassinato 5 palestinesi a Jenin

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Passeranno pandemia, crisi economiche, ma la guerra che vivono i palestinesi continuerà sempre.

Oggi, le forze di occupazione israeliane hanno attaccato oggi una fattoria nel villaggio di Beit Anan a nord-ovest di Gerusalemme occupata.

L'agenzia palestinese Wafa aveva inizialmente riferito, citando testimoni, che l'occupazione israeliana aveva circondato una casa nell'area di Khallat Al-Ein nel suddetto villaggio e lì hanno sparato fuoco e proiettili e giustiziato tre palestinesi.

Il ministero della Salute palestinese aveva da par suo confermato che fossero in tre: Ahmed Ibrahim Zahran, Mahmoud Mustapha Hmedan e Zakaria Ibrahim Badwan, della città di Bidou nel nord-ovest di Gerusalemme, assassinati oggi dalle forze di occupazione israeliane nella vicina città di Beit Anan.

Invece, da Israele hanno confermato che i morti sono 5, giustificando con il solito pretesto che i palestinesi uccisi fossero "terroristi di Hamas".

 

Riguardo la dinamica dei fatti pare che si sentira una gigantesca esplosione era stata udita vicino all'area di Khallet Al-Ein e che i droni stavano sorvolando i cieli dei villaggi a nord-ovest di Gerusalemme.

Le Forze di occupazione hanno dichiarato i villaggi di Beit Anan e Khallet Al-Ein una zona militare chiusa e hanno impedito ai cittadini di entrarvi o uscirne.

Israele ha intensificato le misure militari vicino ai villaggi a nord-ovest di Gerusalemme occupata, dopo gli scontri scoppiati nei villaggi di "Bidou, Beit Ijza e Beit Anan", quindi hanno chiuso tutte le strade non asfaltate che collegano il villaggio di Beit Iksa alla città di Gerusalemme.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Covid 19: la situazione in Russia di Marinella Mondaini Covid 19: la situazione in Russia

Covid 19: la situazione in Russia

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Camilla e la città di Omelas di Antonio Di Siena Camilla e la città di Omelas

Camilla e la città di Omelas

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

I migranti in Libia: “Riportateci a casa” di Michelangelo Severgnini I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti