/ L’Italia umiliata da Haftar non sa che rispondere

L’Italia umiliata da Haftar non sa che rispondere

 
 

In pochi giorni il generale Haftar ha abbattuto un drone italiano e uno americano, ha chiesto scusa gli Usa ma non a noi, anzi ha ci ha minacciato. Poi Haftar ha pure bombardato i pozzi di El Feel dell’Eni. In compenso il governo si rifiuta di negoziare con Haftar e di chiedere la mediazione della Russia mentre gli Usa hanno mandato una delegazione dal generale a Bengasi e il governo di Tripoli discute con la Francia. Noi ormai siamo il nulla.



Alberto Negri

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa