Lopez Obrador: gli USA "credono di essere i giudici del mondo"

Lopez Obrador: gli USA "credono di essere i giudici del mondo"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador ha messo in dubbio il ruolo di “cane da guardia” che gli Stati Uniti hanno assunto unilateralmente per mettere in discussione gli altri paesi in materia di diritti umani.

"Loro [gli Stati Uniti] non sono abituati a rispettare la sovranità dei popoli. Ieri, ad esempio, il Dipartimento di Stato ha emesso una risoluzione in cui afferma che in Messico i diritti umani sono violati e loro si pongono come giudici del mondo", ha affermato il presidente. ha affermato nella sua consueta conferenza stampa.

Il rapporto al quale alludeva López Obrador è stato pubblicato lunedì. Nelle sue pagine, gli Stati Uniti accusano il Messico di non aver indagato o perseguito i casi penali perpetrati nel 2023, che includono crimini come omicidi, torture e rapimenti.

Nel suo rapporto annuale sui diritti umani, l'organismo ha dichiarato che in Messico esiste un clima di impunità che ha mantenuto alti i livelli di violenza nella nazione latinoamericana e che non sono evidenti “cambiamenti significativi”.

López Obrador si è scagliato contro il rapporto, pochi istanti dopo essere stato interrogato sul ritardo nel perseguimento dell'ex ministro della Sicurezza messicano Genaro García Luna, riconosciuto colpevole di almeno cinque reati legati al traffico di droga e attualmente in carcere a New York.

“È molto probabile che stiano aspettando che passino le elezioni, ma queste sono decisioni che prendono loro e noi le rispettiamo”.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!" di Marinella Mondaini L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Il mio messaggio a Bengasi di Michelangelo Severgnini Il mio messaggio a Bengasi

Il mio messaggio a Bengasi

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa di Giuseppe Masala Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti