/ Madame Albright: "Hillary è la donna giusta per sconfiggere Putin...

Madame Albright: "Hillary è la donna giusta per sconfiggere Putin"

 

La donna responsabile della distruzione della ex Jugoslavia: "Io so cosa succede quando si dà ai russi una luce verde"


Madeleine Albright, il primo segretario di Stato donna nella storia degli Stati Uniti e tristemente nota per le varie guerre imperiali cui è legato il suo nome, ha accusato il presidente russo Vladimir Putin dell'hackeraggio email subito dal suo partito, il Partito Democratico, per aiutare Donald Trump nella vittoria finale. Durante la Convention "democratica" che ha incoronato Hillary nella corsa presidenziale, la Albright ha lodato lo "spirtito combattivo" della Clinton, necessario se gli Stati Uniti vogliono essere tenuti al sicuro.

Albright ha invocato tutti i "democratici" a sostenere Hillary come "il nostro prossimo comandante in capo" dopo le forti contestazioni delle ore precedenti dei sostenitori di Bernie Sanders. Dalle email trapelate da Wikileaks è emerso in modo chiaro come il partito "democratico" abbia fatto di tutto per impedire la sua vittoria nella corsa alla nomination presidenziale. Avendo conosciuto i Clinton per oltre 25 anni, Albright si dichiara sicura che la moglie del suo "ex capo" ha "l'esperienza e il giudizio per mantenere l'America un paese forte e sicuro". Sono le altre nazioni del mondo che tremano...

Per la Albright, è giusto che Hillary Clinton dovrebbe entrare nei libri di storia come il primo presidente donna degli Stati Uniti. "Ha lo stesso spirito e tenacia di Truman", ha dichiarato.

"Porterà lo smart power in ogni angolo del mondo", ha sinistramente proseguito l'ex Segretario di Stato invocando indirettamente tutte le destabilizzazioni di stati sovrani di cui lei e Clinton (in Libia) sono protagonisti.   Albright è stata una dei principali sostenitori dei bombardamenti della NATO della Serbia nel 1999 e chiaramente se ne intende.

Infine, l'affondo contro Putin e le accuse per le email rivelate da Wikileaks che hanno scosso il partito "democratico".  "Da quello che abbiamo appreso sulle recenti azioni della Russia, Putin è desideroso di vedere Trump  vincere. E per questo dovrebbe preoccuparsi ogni americano. Io so cosa succede quando si dà ai russi una luce verde", ha concluso senza specificare meglio.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa