Ministero delle finanze, aumentano le entrate tributarie (+0,9%) nel periodo gennaio-giugno

Ministero delle finanze, aumentano le entrate tributarie (+0,9%) nel periodo gennaio-giugno

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Pasquale Cicalese 


Il ministero delle Finanze ha diffuso i dati delle entrate tributarie gennaio-giugno, cresciute dello 0.9%. Ad occhio si può dire che le imprese pagano meno imposte (Ires - 16%, Irap - 3.1%).





In compenso aumenta il gettito delle trattenute da lavoro dipendente pubblico (+3 5%) e privato (+3.9%). Per quanto riguarda il pubblico si è quasi prosciugato di tasse l'aumento misero contrattuale di marzo 2018 ( governo Pd) mentre per il privato forse riflette la crescita occupazionale di questi mesi e soprattutto le molte trasformazioni a tempo indeterminato decise dal decreto Dignità (a t.i. si pagano più imposte). Ma la vera novità è il boom del gettito Iva nonostante la stagnazione economica (+3.6%), di cui + 4.2% di scambi interni e - 1.1 di scambi esteri, causa minori importazioni.

Questo dato costituirà nei prossimi mesi un vero tesoretto e ha permesso di evitare la procedura di infrazione. Non c' è solo il maggior gettito Iva: grazie alla fatturazione si permette, tramite l' uso dell' intelligenza artificiale di incrocio dati, di scovare frodi di credito di imposta. Nel solo periodo gennaio-febbraio si sono risparmiati rimborsi Iva pari a 671 milioni. Queste sono le tre voci che crescono.

Per quanto riguarda il lavoro bisognerà ragionare sia con meno imposte sia con adeguati aumenti salariali. Questo perché il gettito Irpef sul lavoro regge per una quota consistente l' ammontare delle entrate. È un sistema fiscale distorto che limita i consumi e dunque l' economia.

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano di Michelangelo Severgnini Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

I giornali preparano la (solita) trappola mortale di Pasquale Cicalese I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I Sonnambuli di oggi  di Giuseppe Masala I Sonnambuli di oggi

I Sonnambuli di oggi

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente