/ Nonostante le sanzioni, La Siria inaugura un impianto per la prod...

Nonostante le sanzioni, La Siria inaugura un impianto per la produzione di farmaci per la cura del cancro

 

La casa madre delle industrie farmaceutiche "Main Pharma" ha inaugurato oggi un impianto per la fabbricazione di farmaci per la cura del cancro, nella cittą industriale di Adra, a nord-est della capitale Damasco


Come ha riportato l'agenzia SANA, il Ministero della salute siriano ha annunciato che la Siria ha 96 fabbriche di farmaci che coprono il 90% del mercato locale.

 
Il ministro della Sanità Nizar Yazji ha dichiarato che l'apertura dell'impianto è di per sé un salto di qualità nell'industria farmaceutica in Siria, in quanto è la prima nel suo genere nel paese arabo.
Ha rivelato che la Siria ha attualmente ha 96 fabbriche di farmaci che coprono oltre il 90 percento delle esigenze del mercato locale.

 
Ha sottolineato che il ministero lo scorso anno ha stanziato una somma di 117 miliardi di sterline siriane (equivalenti a 240 milioni di dollari) per importare vaccini e farmaci per il trattamento del cancro al fine di garantire la necessità del mercato locale.
 
Ha rivelato che la Siria importa medicinali da paesi amici dopo che diverse compagnie farmaceutiche occidentali hanno smesso di operare con la Siria a causa della guerra terroristica e delle misure economiche coercitive unilaterali.
D'altra parte, ha spiegato che il Ministero della Salute fornisce medicine gratuite per le malattie croniche attraverso 1.864 centri sanitari e circa 150 ospedali in diverse province.
 
Ibrahim: la città industriale di Adra ha 20 stabilimenti per la fabbricazione di prodotti farmaceutici.
 
Da parte sua, il governatore dell'area rurale di Damasco, Alaa Mounir Ibrahim, ha dichiarato che le autorità forniscono tutte le strutture per le industrie e ha rivelato che il numero di strutture e fabbriche nella città industriale di Adra ha raggiunto quota 1.200 fabbriche e si prevede il prossimo anno saranno 2.400, tra cui 20 impianti per la fabbricazione di prodotti farmaceutici.
 
Jaafo: la piattaforma industriale produce il 70% dei farmaci sottoposti a trattamenti chemioterapici
 
Adnan Jaafo, direttore esecutivo dell'istituzione, ha spiegato che la fabbrica è la prima del suo genere in Siria e nella regione araba in termini di linee di produzione avanzate e tecnologie moderne.
La pianta produce il 70 percento dei farmaci per i trattamenti chemioterapici e copre le esigenze del mercato locale e raggiunge un surplus per l'esportazione.
 
Il prossimo anno, la piattaforma inizierà a produrre otto varietà di liquido asettico e otto tipi di capsule e aumenterà a 20 prima della fine del prossimo anno.
La Siria importa tutti i medicinali antitumorali e i vaccini dall'estero, mentre l'industria nazionale copre circa il 90 percento del fabbisogno di farmaci del mercato nazionale.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa