"Coronavirus in laboratorio". Nuovi documenti da The Intercept: Fauci ha mentito al Congresso sui finanziamenti

"Coronavirus in laboratorio". Nuovi documenti da The Intercept:  Fauci ha mentito al Congresso sui finanziamenti

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

da ZeroHedge

 

Quando il dottor Anthony Fauci urlò contro il senatore Rand Paul (R-KY) a luglio, definendolo un bugiardo per averlo accusato di aver finanziato la cosiddetta ricerca "Gain-of-Function" (GoF) a Wuhan, in Cina, per produrre un coronavirus più trasmissibile agli esseri umani, l'argomento alla fine svanì a causa dell'affermazione non supportata di Fauci secondo cui la ricerca non si adattava tecnicamente alla definizione di GoF.

 

Ora, grazie ai materiali (qui e qui) rilasciati attraverso il ricorso al Freedom of Information Act di The Intercept contro il National Institutes of Health, ora sappiamo che EcoHealth Alliance, finanziata da Fauci, un'organizzazione no profit con sede a New York guidata da Peter Daszak, era senza dubbio impegnata nella ricerca sul guadagno di funzione per produrre coronavirus chimerici basati sulla SARS, che come confermato, potrebbero infettare le cellule umane.

 

 

Sebbene le prove di questa ricerca siano state indicate negli studi pubblicati, la versione FOIA fornisce un pezzo chiave del puzzle che getta nuova luce su ciò che stava accadendo.

"Questa è una tabella di marcia verso la ricerca ad alto rischio che avrebbe potuto portare all'attuale pandemia", ha affermato Gary Ruskin, direttore esecutivo di US Right To Know, un gruppo che ha indagato sulle origini di Covid-19 (via The Intercept).

 

 

E come osserva il professore di chimica del consiglio universitario della Rutgers University, Richard H. Ebright, “i documenti chiariscono che le affermazioni del direttore del NIH, Francis Collins, e del direttore del NIAID, Anthony Fauci, che il NIH non supportava la ricerca del guadagno di funzione o il potenziale potenziamento del patogeno pandemico al WIV non sono veritieri".

In breve, Fauci ha mentito al Congresso quando ha negato il finanziamento della ricerca Gain-of-Function (GoF).

 

 

Ebright ha riassunto il rapporto di The Intercept in un thread Twitter:

 

"La raccolta di documenti include due proposte di sovvenzione inedite che sono state finanziate dal NIAID, nonché aggiornamenti del progetto relativi alla ricerca dell'EcoHealth Alliance, che è stata esaminata visto il crescente interesse per le origini della pandemia".

 

I materiali mostrano che le sovvenzioni NIH 2014 e 2019 a EcoHealth con subappalti alla ricerca sul guadagno di funzione finanziata da WIV come definito nelle politiche federali in vigore nel 2014-2017 e il potenziale miglioramento del patogeno pandemico come definito nelle politiche federali in vigore nel 2017-oggi.

 

(Ciò era stato evidenziato in precedenza dai documenti di ricerca pubblicati che hanno accreditato la sovvenzione 2014 e dalla sintesi disponibile al pubblico della sovvenzione 2019. Ma questo ora può essere affermato in modo definitivo dai rapporti sullo stato di avanzamento della sovvenzione 2014 e dalla proposta completa della sovvenzione 2017).

 

I materiali confermano che le sovvenzioni hanno sostenuto la costruzione, a Wuhan, di nuovi coronavirus chimerici correlati alla SARS che hanno combinato un gene spike da un coronavirus con informazioni genetiche da un altro coronavirus e hanno confermato che i virus risultanti potrebbero infettare le cellule umane.

 

 

I materiali rivelano che i nuovi coronavirus correlati alla SARS generati in laboratorio potrebbero anche infettare topi con recettori umani sulle cellule ("topi umanizzati").

 

I materiali rivelano inoltre per la prima volta che uno dei nuovi coronavirus correlati alla SARS generati in laboratorio - uno non precedentemente divulgato pubblicamente - era più patogeno per i topi umanizzati rispetto al virus di partenza da cui è stato costruito...

 

...e quindi non solo era ragionevolmente previsto che mostrasse una patogenicità aumentata, ma, in effetti, era *dimostrato* di esibire una patogenicità aumentata.

 

I materiali rivelano inoltre che le sovvenzioni hanno anche sostenuto la costruzione, a Wuhan, di nuovi coronavirus chimerici correlati al MERS che combinavano i geni spike di un coronavirus correlato al MERS con le informazioni genetiche di un altro coronavirus correlato al MERS.

 

I documenti chiariscono che le affermazioni del direttore del NIH, Francis Collins, e del direttore del NIAID, Anthony Fauci, secondo cui il NIH non ha sostenuto la ricerca sul guadagno di funzione o il potenziale miglioramento del patogeno pandemico presso il WIV, sono false.

 

Quando è stato chiesto nelle risposte dove trovare prove specifiche sulla ricerca GoF, l'utente @SnupSnus ha risposto:

 

 

Alina Chan, biologa molecolare presso il Broad Institute, ha affermato che i documenti mostrano che l'EcoHealth Alliance ha motivo di prendere sul serio la teoria della fuoriuscita da laboratorio. “In questa proposta, in realtà sottolineano che sanno quanto sia rischioso questo lavoro. Continuano a parlare di persone potenzialmente punte o morse e hanno tenuto un registro di tutti coloro che sono stati morsi", ha detto Chan. “EcoHealth ha quei record? E se no, come possono escludere un incidente legato alla ricerca?" - The Intercept

 

In risposta alle richieste di The Intercept, il responsabile della comunicazione di EcoHealth, Robert Kessler, ha affermato: "Abbiamo richiesto sovvenzioni per condurre ricerche. Le agenzie competenti hanno ritenuto che fosse una ricerca importante e quindi l'hanno finanziata. Quindi non so se ci sia molto da aggiungere”.

 

Continuate a seguirci, le cose dovrebbero diventare davvero interessanti per Fauci e Daszak nel prossimo futuro.

 

 

Per rivedere la storia della ricerca EcoHealth, Fauci e Gain-of-Function che abbiamo riportato a marzo: 

 

Nel 2014, Peter Daszak, presidente dell'organizzazione no profit EcoHealth Alliance con sede a New York, ha ricevuto una sovvenzione dal National Institutes of Health (NIH) del Dr. Anthony Fauci per lavorare con il Wuhan Institute of Virology (WIV) e altri per ricercare come possono i coronavirus dei pipistrelli 'evolvere e saltare nella popolazione umana’. 

 

Il finanziamento iniziale della sovvenzione di 666.442 dollari statunitensi è iniziato nel giugno 2014 con una data di fine maggio 2019 ed è stato pagato annualmente per la somma di 3,7 milioni di dollari nell'ambito del progetto "Understanding The Risk Of Bat Coronavirus Emergence". 


In particolare, l'amministrazione Obama ha tagliato i fondi per la ricerca sul "guadagno di funzione" nell'ottobre 2014, quattro mesi dopo l'inizio del contratto di Daszak, mentre l'Istituto di virologia di Wuhan "aveva apertamente partecipato alla ricerca sul guadagno di funzione in collaborazione con le università statunitensi e istituzioni" per anni sotto la guida della dottoressa Shi 'Batwoman' Zhengli, secondo Josh Rogin del Washington Post.

 

Una delle sovvenzioni, "Capire il rischio dell'emergenza del coronavirus dei pipistrelli", delinea uno sforzo ambizioso guidato dal presidente dell'EcoHealth Alliance Peter Daszak per lo screening di migliaia di campioni di pipistrelli alla ricerca di nuovi coronavirus. La ricerca ha coinvolto anche lo screening di persone che lavorano con animali vivi. I documenti contengono diversi dettagli critici sulla ricerca a Wuhan, incluso il fatto che il lavoro sperimentale chiave con topi umanizzati è stato condotto in un laboratorio di livello 3 di biosicurezza presso il Wuhan University Center for Animal Experiment – e non presso l'Istituto di virologia di Wuhan, come si credeva in precedenza. I documenti sollevano ulteriori domande sulla teoria secondo cui la pandemia potrebbe essere iniziata in un incidente di laboratorio, un'idea che Daszak ha definito "atroce".

 

La sovvenzione è stata inizialmente assegnata per un periodo di cinque anni, dal 2014 al 2019. Il finanziamento è stato rinnovato nel 2019 ma sospeso dall'amministrazione Trump nell'aprile 2020. - The Intercept

 

Dopo che Rogin ha reso noti i dispacci diplomatici lo scorso aprile esprimendo gravi preoccupazioni per la sicurezza al WIV, afferma: “Molti degli scienziati che hanno parlato per difendere il laboratorio erano partner di ricerca e finanziatori di Shi, come il capo dell'organizzazione no profit per la salute pubblica globale EcoHealth Alliance, Peter Daszak; la loro ricerca era legata alla sua, e se il laboratorio di Wuhan fosse stato coinvolto nella pandemia, avrebbero dovuto rispondere a molte domande difficili".

 

In breve, Daszak - che ha insistito sul fatto che la teoria della "fuga dal laboratorio" è impossibile e che l'origine naturale casuale tramite specie animali intermedie è l'unica risposta - ha un enorme conflitto di interessi.

 

 

(Traduzione de l'AntiDiplomatico)

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci di Francesco Erspamer  Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Ucraina, Draghi come Badoglio di Giorgio Cremaschi Ucraina, Draghi come Badoglio

Ucraina, Draghi come Badoglio

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa di Alberto Fazolo Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi