Ortega: "Il sangue in Palestina e in Ucraina scorre a causa dell'atteggiamento fascista della NATO"

Ortega: "Il sangue in Palestina e in Ucraina scorre a causa dell'atteggiamento fascista della NATO"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il presidente del Nicaragua Daniel Ortega ha affermato che il sangue versato in Palestina e in Ucraina è dovuto "all'atteggiamento fascista" dei governi che fanno parte dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO).

"Il sangue versato in Palestina e quello versato in Ucraina è sangue che scorre a causa dell'atteggiamento fascista e nazista dei governi raggruppati nella NATO", ha affermato il leader sandinista.

I commenti di Ortega arrivano dopo che il 28 febbraio il presidente e il vicepresidente del Paese centroamericano, Rosario Murillo, hanno incontrato il segretario del Consiglio di Sicurezza russo, Nikolai Patrushev, in visita ufficiale nel Paese.

Durante il suo discorso, il presidente nicaraguense ha denunciato "i crimini che si stanno commettendo in questo momento nel mondo", che, ha aggiunto, "sono crimini commessi da Stati, da governi che si sono caratterizzati per l'aggressione, l'invasione, fino a lanciare bombe atomiche su città indifese".

Riguardo alla visita di Patrushev in Nicaragua, Laureano Ortega, consigliere della Presidenza per le questioni relative agli investimenti, al commercio e alla cooperazione internazionale, ha affermato: “È stato firmato il Protocollo di cooperazione tra la Polizia Nazionale della Repubblica del Nicaragua e il Ministero degli Affari Interni della Federazione Russa per gli anni 2024-2026, l'Accordo tra il Governo della Repubblica del Nicaragua, la nostra Polizia Nazionale e il Governo della Federazione Russa, Ministero degli Affari Interni sulla cooperazione nel campo della riqualificazione e dello sviluppo professionale del personale nell'ambito dell'attività di polizia, e il Memorandum d'intesa tra il Ministero degli Affari Interni della Repubblica del Nicaragua e il Ministero della Giustizia della Federazione Russa sulla cooperazione nel campo della regolamentazione giuridica delle attività delle organizzazioni non-profit della Repubblica del Nicaragua. È stato inoltre firmato il Memorandum d'intesa tra il Ministero dell'Interno della Repubblica del Nicaragua e il Ministero della Giustizia della Federazione Russa sulla cooperazione nel campo della regolamentazione giuridica delle attività delle organizzazioni non profit".

Per poi aggiungere: “Si sono svolti incontri bilaterali con i servizi segreti russi, il Ministero degli Interni, il Servizio Federale per la Supervisione Finanziaria, il Ministero della Giustizia russo e il Ministero delle Situazioni di Emergenza, con la loro controparte nicaraguense, l'Esercito nicaraguense, la Polizia Nazionale, il Ministero degli Interni, la Procura Generale, l'Unità di Analisi Finanziaria e il Sistema Nazionale di Prevenzione, Mitigazione e Attenzione ai Disastri".

Laureano Ortega ha inoltre spiegato che “su su iniziativa del generale Patrushev, cui siamo grati, anche un team economico e commerciale della Federazione Russa è venuto come parte della delegazione, e i rappresentanti del Ministero delle Finanze, del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell'Industria e del Commercio, del Ministero dell'Energia e della Banca di Russia hanno partecipato a questi incontri a nome della Russia. Per il Nicaragua hanno partecipato rappresentanti della Banca Centrale del Nicaragua, del Ministero delle Finanze e del Credito Pubblico, del Ministero dell'Industria e del Commercio, del Ministero dell'Energia, del nostro Ministero della Salute, dell'Istituto Nicaraguense di Sicurezza Sociale e dell'Ufficio Consultivo Presidenziale per gli Investimenti, il Commercio e la Cooperazione Internazionale". 

Durante una conferenza congiunta con il presidente Daniel Ortega, Patrushev ha espresso la necessità di estendere gli accordi firmati con il Nicaragua ai settori della difesa, della cooperazione tecnico-militare e della cooperazione socio-economica.

---------------------

NUOVA USCITA - TERZA GUERRA MONDIALE? IL FATTORE MALVINAS

LEGGILO

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti