Siria e dintorni/Per la Russia, l'armistizio a Idlib significa arrendersi ai terro...

Per la Russia, l'armistizio a Idlib significa arrendersi ai terroristi

 
L'idea di organizzare un armistizio nella provincia siriana di Idlib con i gruppi armati illegali è lungi dall'essere una preoccupazione per i diritti umani, la sua realizzazione significherebbe arrendersi ai terroristi, ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov
 
Parlando al Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani, il ministro degli Esteri ha affermato che il dovere di questo organo e dell'intera comunità internazionale è di chiudere la strada agli estremisti che stanno rialzando la testa.

 
 
Dopo aver affermato che in alcuni paesi prevale l'aspirazione a giustificare le malefatte commesse da gruppi radicali e terroristi a Idlib, Lavrov ha sottolineato che tale condotta è lungi dall'essere una preoccupazione per i diritti umani ed è in realtà "una capitolazione nei confronti dei terroristi e persino un incentivo per loro di agire ".
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa