Quel tweet profetico di Biden sulla pandemia

Quel tweet profetico di Biden sulla pandemia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Piccole Note

 

L’ex presidente Barack Obama domenica ha invitato gli elettori a sostenere il candidato democratico Joe Biden, condividendo un tweet che il suo ex vice-presidente ha pubblicato il 25 ottobre del 2019, nel quale si avvertiva che il presidente Trump non era preparato per affrontare una pandemia.


 

Lo riferisce The Hill che riporta come nel “tweet del 2019, [pubblicato] molto prima che la pandemia del Coronavirus entrasse nell’orizzonte degli americani  [in realtà prima che si manifestasse anche in Cina ndr.], Biden ha scritto: “Non siamo preparati per una pandemia. Trump ha annullato i progressi che io e il presidente Obama abbiamo fatto per rafforzare la sicurezza sanitaria globale. Abbiamo bisogno di una leadership che goda della fiducia dell’opinione pubblica, sia focalizzata sulle minacce reali e mobiliti il mondo per fermare le epidemie prima che raggiungano le nostre coste”.


Il tweet di Biden prendeva spunto da un articolo pubblicato il giorno precedente dal Washington Post, che riportava il rapporto Global Healt Security Index, “la prima valutazione completa delle capacità sanitarie globali”, il quale segnalava come 195 Paesi del mondo fossero impreparati ad affrontare un “evento biologico catastrofico a livello globale” (capitolo 2).


L’Index, scriveva il Washington Post, è “un progetto della Nuclear Threat Initiative, un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Washington, e del Johns Hopkins Center for Health Security“.


La Nuclear Threat Initiative è stata fondata dal senatore democratico Sam Nunn e dal fondatore della CNN Ted Turner; del Johns Hopkins Center ci siamo occupati in note pregresse riguardanti alcune esercitazioni militari anti-pandemia che si sono svolte nel 2019 negli Stati Uniti d’America, prima del manifestarsi del Covid-19 (Piccolenote).


Non tiriamo nessuna conclusione da questa serie di coincidenze, che tali sono. L’unica, indubitabile, è che la profezia di Biden, annunciata mentre nel mondo iniziava a prendere forma la pandemia, sembra essersi avverata.


E forse regalerà al candidato democratico la Casa Bianca, dato che proprio su tale drammatico evento si è basata la sua campagna elettorale ormai vincente (almeno a stare ai sondaggi).

 

Ps. Il Wp citato nella nota criticava la decisione di dell’ex Consigliere per la Sicurezza nazionale Usa John Bolton di chiudere l’Ufficio per la sicurezza sanitaria globale e la difesa biologica che faceva capo al suo ufficio. Già fiero antagonista del presidente nel periodo in cui ha ricoperto l’incarico, dopo il suo licenziamento l’alfiere dei neocon è diventato un acerrimo oppositore di Trump.

 

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni di Thomas Fazi Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta di Antonio Di Siena Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

La rabbia sociale non è fascismo di Michelangelo Severgnini La rabbia sociale non è fascismo

La rabbia sociale non è fascismo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti