Riapriamo Villa Tiburtina!

Riapriamo Villa Tiburtina!

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Michele Metta 

 

“C'è un cuore che batte nel cuore di Roma”, canta Venditti in una delle sue più celebri canzoni. Siamo in periferia, qui, e non al centro della Capitale, ma di cuore ce n'è tanto lo stesso. È quello che alberga nei petti dei membri del Comitato di quartiere Mammut, a Rebibbia.

Periferia, dicevamo. Eppure, quella periferia, un tempo, disponeva di una eccellenza straordinaria: un efficiente, grande poliambulatorio pubblico chiamato Villa Tiburtina. Poi, le politiche scellerate berlusconiane, assieme alle politiche scellerate di una certa sinistra che sinistra non è più, hanno determinato, per favorire la sanità privata, la perdita di tale struttura, la quale è ancora lì, come palazzina in sé, ma ha chiuso i battenti, sbattendoli in pieno viso di chi, grazie alla sua esistenza, poteva ottenere cure in loco. L'università La Sapienza, che è proprietaria dello stabile attraverso la Fondazione Eleonora Lorillard Spencer Cenci – che è, poi, il nome della nobildonna che, con generosità, donò tale grande edificio alla collettività – fa spallucce, malgrado le 3000 firme raccolte l’anno passato.

Ho conosciuto i membri del comitato, e, nei loro occhi, c’è la fierezza di chi ha già reso il quartiere più vivibile grazie, ad esempio, all’apertura di un parco pubblico dotato di, un campo da pallacanestro, altalene, scivoli e altri giochi per i bimbi, e persino di un percorso dedicato per chi voglia fare ginnastica. Roma, l’Italia, dovrebbe essere abitata, mi sento di dire, più da persone come loro, che si preoccupano attivamente, concretamente, veramente, del benessere collettivo, che da chi abita ai piani alti del potere, e finge, spudoratamente finge, di fare l’interesse di tutti ma, in realtà, privilegia i pochi.

Quando Mario Monti parla di "sacrifici".... di Fabrizio Verde Quando Mario Monti parla di "sacrifici"....

Quando Mario Monti parla di "sacrifici"....

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Quando il bonus è un malus di Giuseppe Giannini Quando il bonus è un malus

Quando il bonus è un malus

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?) di Gilberto Trombetta Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?)

Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?)

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario di Andrea Puccio Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario

Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici? di Paolo Arigotti La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti