Roger Waters risponde al fango mediatico con questo comunicato ufficiale

Roger Waters risponde al fango mediatico con questo comunicato ufficiale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Con un comunicato ufficiale sui suoi social, Roger Waters risponde alle incredibili speculazioni e alla tonnellata di fango gettato contro di lui dopo l'esibizione a Berlino. Ad uno dei pochissimi artisti mondiali ad avere il coraggio di sfidare il sistema oppressivo e totalitario in cui viviamo; ad un Gigante in un mare di nani -  soprattutto se pensiamo al desolante panorama artistico italiano -
va tutta la solidarietà e la vicinanza de l'AntiDiplomatico.



Di seguito il comunicato da noi tradotto:


Dichiarazione di Roger Waters sulla controversia sul suo Concerto di Berlino


La mia recente performance a Berlisno ha attratto attacchi in mala fede da coloro che vogliono intimidirmi e silenziarmi perché sono in disaccordo con le mie visioni politiche e i miei principi morali.

Gli elementi della mia performance che sono stati oggetto di critica sono molto chiaramente una affermazione in opposizione del fascismo, ingiustizia e bigottismo in tutte le sue forme. Tentativi di dipingere questi elementi come qualcosa di diverso sono falsi e politicamente motivati. La rappresentazione di un demagogo fascista squilibrato è una peculiarità dei miei spettacoli dai tempi di "The Wall" dei Pink Floyd del 1980.

Ho passato la mia intera vita a parlare contro l'autoritarismo e l'oppressione ovunque si manifesti. Quando ero piccolo dopo la guerra, il nome di Anne Frank ricorreva spesso nella nostra casa, come monito di quello che accade quando il fascismo è lasciato incontrollato. I miei genitori hanno combattuto il nazismo durante la seconda guerra mondiale, con mio padre che ha pagato il prezzo più alto.

Senza preoccuparmi delle conseguenze degli attacchi contro di me, continuerò a condannare l'ingiustizia e tutti coloro che la portano avanti.

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti