Seymour Hersh: "Gaza sta diventando una Hiroshima senza l'uso delle armi nucleari"

Seymour Hersh: "Gaza sta diventando una Hiroshima senza l'uso delle armi nucleari"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il noto giornalista americano Seymour Hersh ha dichiarato, citando le sue fonti, che Gaza City "sta per diventare una Hiroshima" senza l'uso di armi nucleari.

In un nuovo articolo pubblicato oggi sul suo blog, il premio Pulitzer ha scritto, citando analisti nel campo dell'intelligence, che le autorità israeliane non intendono dare alcuna possibilità di sopravvivenza ai membri del gruppo combattente Hamas.

"Un funzionario ben informato mi ha detto che 'Gaza City sta per diventare una Hiroshima senza l'uso di armi nucleari'", ha rivelato il giornalista. In questo contesto ha precisato che secondo i piani di Israele "non ci sarà bisogno di una massiccia invasione di terra" e che l'esercito israeliano sarà incaricato di ricercare i membri del movimento che decidono di arrendersi. "L'ordine", ha precisato il funzionario, "è di 'sparare senza preavviso'. La resa non sarà un'opzione", ha aggiunto Hersh.

"Il piano [del primo ministro israeliano Benjamin] Netanyahu," mi ha detto un funzionario, "prevede che l'esercito israeliano uccida ogni membro di Hamas che riesce a trovare, distruggendo il sistema di tunnel, magari usando bombe di fabbricazione americana, che possono penetrare decine di metri sottoterra prima di esplodere, per bloccare quella che una volta era Gaza City all'estremità meridionale," ha scritto il giornalista. Secondo le sue parole, l'esercito israeliano avrebbe poi perquisito "isolato per isolato" la città alla ricerca delle persone rimaste.

Non vi è alcun segno che Hamas “abbia fornito ispirazione ai nemici di Israele”

Secondo Hersh, i servizi segreti statunitensi sostengono che l'incursione di Hamas, pianificata da due anni, "è fallita in ogni modo". Pertanto, un funzionario ha stimato che il movimento volesse unire dalla sua parte "il mondo arabo" e sperasse di ricevere il sostegno del gruppo sciita Hezbollah e dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina.

Più di dieci giorni dopo l'attacco, "mi è stato detto che non c'era alcun segno che la rivolta di Hamas fosse servita da ispirazione per i nemici di Israele", ha sottolineato Hersh.

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti