TSO al liceale che rifiuta la mascherina. Vittorio Sgarbi: "Fano è una trincea. I plagiati siete voi"

TSO al liceale che rifiuta la mascherina. Vittorio Sgarbi: "Fano è una trincea. I plagiati siete voi"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La notizia è stata diffusa ieri dal quotidiano ‘il Resto del Carlino’: a Fano, nelle Marche, un ragazzo delle scuole superiori si è rifiutato di indossare la mascherina e per protesta ha deciso di incatenarsi al banco. Quindi preside e insegnanti hanno deciso di chiamare la polizia. In questo momento succede l’incredibile: il ragazzo diciottenne, prosegue la ricostruzione ‘il Resto del Carlino’, è stato quindi "sedato" con psicofarmaci al Santa Croce di Fano e trasferito a Pesaro, al reparto psichiatrico dell'ospedale Muraglia.

"Sto bene – risponde il 18enne –; sono qui al reparto psichiatrico di Pesaro, a Muraglia, perché mi hanno fatto un Tso e mi hanno detto che dovrò restare qui una settimana. In questo momento una dottoressa mi sta portando via tutti gli oggetti pericolosi. Mi hanno dato dei calmanti al Santa Croce e poi mi hanno trasferito a Pesaro, a Muraglia. I miei genitori non sono con me", la testimonianza raccolta dal quotidiano.

Interviene poi, prendendo il telefono del ragazzo, una dottoressa del reparto: "Il giovane deve stare sereno, la telefonata deve terminare qui".

La vicenda ha suscitato dibattito e polemiche. E’ intervenuto anche il deputato Vittorio Sgarbi. In un video diffuso tramite i propri canali social Sgarbi dice che quanto accaduto è vergognoso. 

«A Fano un ragazzo ha avuto dei dubbi», afferma Sgarbi, «ma questi sono leciti perché fino al 4 aprile dello scorso anno il capo della protezione civile diceva fossero inutili e che andavano utilizzate in ambito sanitario». 

Vittorio Sgarbi inoltre dice di pensare che «l’obbligo della mascherina serve a creare la psicosi».

L’intervento del deputato poi prosegue con un forte attacco alla preside e ai professori che hanno deciso di chiamare le forze dell’ordine e costringere il ragazzo a subire un TSO. 

La vicenda provoca sgomento: un ragazzo che ragiona e contesta delle misure ritenute da più parti inutili, viene addirittura costretto a subire trattamenti psichiatrici. Ma l’occidente non era il regno della libertà?

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Quei quattro scemi che intervistano Renatino... di Paolo Desogus Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti