Un convoglio di trattori assedia Bruxelles prima del vertice UE sugli aiuti a Kiev

Un convoglio di trattori assedia Bruxelles prima del vertice UE sugli aiuti a Kiev

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Gli agricoltori belgi hanno bloccato con i trattori la sede del Parlamento europeo a Bruxelles, dove oggi si terrà un vertice dell'Unione europea (UE) in cui si prevede che, tra le altre questioni, si discuterà degli aiuti all'Ucraina. Nella capitale belga sono arrivati circa 1.000 trattori, riferisce l'AFP. C'è una forte presenza di polizia nella zona in cui si terrà il vertice.

Gli agricoltori hanno iniziato a bruciare pneumatici, provocando dense colonne di fumo nero.

Inoltre, i manifestanti hanno gettato paglia nella piazza situata nelle vicinanze dell'edificio. Le forze di sicurezza hanno provveduto a lanciare getti d'acqua sulle fonti dell'incendio e contro la folla radunata sul posto.

In risposta, i contadini hanno sparato fuochi d'artificio in direzione della polizia.

Nel bel mezzo delle proteste, gli agricoltori belgi hanno smantellato  e dato alle fiamme una statua, parte di un  monumento emblematico  in piazza Lussemburgo. La scultura interessata rappresenta un operaio siderurgico che fa parte del monumento eretto nel 1871 in onore dell'industriale belga-britannico John Cockerill (1790 -1840), pioniere dell'industria siderurgica e fondatore delle ferrovie in Belgio.

Ier sera il convoglio di trattori è entrato nella capitale del Belgio. Il servizio Bruxelles Mobilité  ha segnalato  sul suo account X che le uscite dei tunnel Porte de Namur e Louise verso la Basilica sono state temporaneamente chiuse e ha raccomandato agli automobilisti di evitare la zona.

Poco dopo la circolazione nella zona è ripresa. Tuttavia, il servizio ha avvertito che continueranno ad verificarsi cambiamenti nel vicinato europeo.

Il tema principale del vertice di oggi a Bruxelles è il tentativo di raggiungere un accordo su un pacchetto di aiuti finanziari all'Ucraina del valore di 50 miliardi di euro (54 miliardi di dollari) in quattro anni, su cui aveva posto il veto l'Ungheria in un precedente vertice di dicembre.

Nel frattempo, il primo ministro ungherese, Viktor Orbán, ha pubblicato sul suo account X un video in cui si vedono i trattori circolare per Bruxelles e ha denunciato che "è un errore europeo non prendere sul serio la voce dei cittadini". " Difenderemo la voce del popolo!  Anche se i burocrati di Bruxelles ci ricattano", ha assicurato. 

Questa mattina, gli agricoltori portoghesi si sono uniti all’ondata di proteste agrarie che stanno scuotendo l’UE. Convogli di trattori hanno iniziato a bloccare le strade in tutto il paese, comprese la A25 e la A6, riferisce RTP.

 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti