DIFESA E INTELLIGENCE/USA: senatore propone l'acquisto dei sistemi S-400 di fabbricazio...

USA: senatore propone l'acquisto dei sistemi S-400 di fabbricazione russa dalla Turchia per sbloccare l'impasse sui caccia F-35

 
 

Un senatore degli Stati Uniti ha preparato una proposta per l'acquisto dei sistemi di difesa aerea S-400 di fabbricazione russa dalla Turchia, nel tentativo di superare l'impasse tra Washington e Ankara sulla partecipazione della Turchia al programma per la produzione di aerei da caccia di quinta generazione F-35 Lightning II, segnala Defense News.

 

Secondo Defense News, Whip John Thune della maggioranza del Senato ha proposto un emendamento al National Defense Authorization Act (NDAA) del 2021 che consentirebbe di effettuare l'acquisto utilizzando il conto di approvvigionamento missilistico dell'esercito nordamericano.

 

Nel frattempo, il presidente del Comitato per le relazioni estere del Senato Jim Risch ha introdotto un emendamento più severo, che prevede di schiacciare la Turchia con sanzioni ai sensi del CAATSA (Countering of the American's Adversaries Through Sanctions Act) 30 giorni dopo l'entrata in vigore della NDAA.

 

Secondo il documento, sebbene Thune e Risch siano entrambi influenti senatori, "non vi è alcuna garanzia che i loro emendamenti vengano presi in considerazione per essere inclusi nella massiccia NDAA · o, se approvati nel disegno di legge del Senato, che sopravviverebbero ai negoziati con la Camera”.

 

La Russia ha annunciato a settembre 2017 di aver siglato un accordo da $ 2,5 miliardi con la Turchia sulla consegna di sistemi missilistici antiaerei S-400 ad Ankara. In base al contratto, Ankara ricevette una serie di reggimenti di sistemi missilistici di difesa aerea S-400 (due battaglioni). L'accordo prevede anche il trasferimento parziale della tecnologia di produzione alla parte turca.

 

La Turchia è il primo stato membro della NATO ad acquistare tali sistemi missilistici di difesa aerea dalla Russia. Le consegne dei sistemi S-400 in Turchia sono iniziate il 12 luglio 2019.

 

La decisione della Turchia di acquisire i sistemi missilistici terra-aria S-400 di fabbricazione russa ha causato una reazione fortemente negativa da parte degli Stati Uniti e della NATO nel suo insieme. Gli Stati Uniti non stanno abbandonando i tentativi di far rinunciare la Turchia ai sistemi di difesa aerea russi.

 

Poiché la Turchia non ha ceduto alla pressione e ha affermato che non rinuncerà ai sistemi S-400, Washington ha escluso Ankara dal programma nordamericano di sviluppo del cacciabombardiere F-35 di quinta generazione.

 

Gli Stati Uniti stanno anche minacciando la Turchia di sanzioni unilaterali per l'acquisto di sistemi di difesa aerea S-400, ma non hanno fretta di fare questi passi per paura di peggiorare ulteriormente le relazioni con un importante alleato della NATO mentre Ankara ha avvertito che non lascerà l’imposizione di queste restrizioni senza risposta.

 

L'S-400 'Triumf' è il più avanzato sistema missilistico di difesa aerea a lungo raggio che è entrato in servizio in Russia nel 2007. È progettato per distruggere aeromobili, missili da crociera e missili balistici, comprese le armi a medio raggio, e può anche essere usato contro installazioni a terra. L'S-400 può colpire bersagli a una distanza di 400 km e ad un'altitudine fino a 30 km.

Fonte: TASS
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa