(Video) La grande marcia in Iraq per chiedere la fine dell'occupazione USA. In Italia censurata, nel resto del mondo sminuita

(Video) La grande marcia in Iraq per chiedere la fine dell'occupazione USA. In Italia censurata, nel resto del mondo sminuita

La grande marcia in Iraq per chiedere la fine dell'occupazione statunitense, dove ha partecipato almeno un milione di persone, mentre nei media italiani è stata quasi ignorata, nel resto del mondo è stata sminuita o, ancora peggio, è stato attribuito un carattere settario

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Ieri a Baghdad almeno un milione di persone ha partecipato ad una grande marcia per chiedere la fine dell'occupazione statunitense nel paese arabo in seguito all'uccisione del generale Soleimani. In Italia, i nostri media gli hanno dedicato pochissimo spazio, mentre nel resto del mondo come vedremo dal video di HispanTV, hanno presentato immagini volte a sminuire la grande partecipazione alla manifestazione. In alcuni casi si è voluto sottolineare il carattere settario della marcia, presentandola come un raduno degli sciiti.

 
 
 
 
 
 
L'agenzia britannica Reuters sul suo account Twitter ha pubblicato un tweet con questo messaggio: "No, No all'America: MIGLIAIA di iracheni marciano contro la presenza militare americana". La pubblicazione è stata pubblicata accompagnata da una foto che mostra un piccolo gruppo di iracheni arrabbiati.
 
 
L'American Associated Press (AP) ha anche informato i suoi lettori della stessa storia con un messaggio ancor più travisato. Invece di mostrare l'unità esemplare del popolo iracheno nella massiccia marcia di venerdì, ha attribuito alla manifestazione un carettere settorio, come se fossero solo gli sciiti a partecipare.
 
Peggio ancora, l' AP ha pubblicato la foto di una strada deserta a Baghdad, spiegando che centinaia di iracheni si radunano nel centro della capitale irachena a sostegno di un religioso radicale. In questo caso, non vi è inoltre alcuna visione aerea dell'enorme marcia che ha lasciato tutti stupiti.   
 
Sulla stessa linea, il racconto del canale saudita Al Arabiya in inglese che ha riferito di centinaia di sciiti riuniti nel centro di Baghdad, pubblicando una foto scattata in precedenza. In effetti, l'immagine era stata pubblicata il 4 gennaio. Ma la verità è che le immagini parlano da sole.
 
 
 
 

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO di Leonardo Sinigaglia Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor di Pasquale Cicalese Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative di Michele Blanco OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti