Allarme negli Usa. Cresce il numero di informatori CIA uccisi o catturati all'estero

Allarme negli Usa. Cresce il numero di informatori CIA uccisi o catturati all'estero

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Secondo un articolo pubblicato ieri dal quotidiano americano The New York Times (NYT) , la CIA ha inviato la scorsa settimana una lettera ai suoi uffici in altri paesi in cui avverte di una crescente perdita di informatori locali.

Secondo la nota, nel messaggio l'agenzia di spionaggio fa riferimento a decine di collaboratori stranieri arrestati o addirittura assassinati, nonché ad altri che vengono compromessi o addirittura trasformati in doppiogiochisti a vantaggio dei servizi segreti di altri Stati. Allo stesso tempo, evidenzia quanto sia difficile reclutare nuovi informatori.

Secondo il documento dell'agenzia di spionaggio, il problema è in gran parte dovuto agli agenti della CIA che sottovalutano le capacità delle forze di controspionaggio in altri paesi. Inoltre, si critica la mancanza di competenza tecnica tra i suoi funzionari e il loro eccessivo affidamento alle loro fonti.

Inoltre, si evidenzia la lotta che l'agenzia di spionaggio sta avendo mentre lavora per reclutare spie in tutto il mondo in ambienti operativi difficili. 

Negli ultimi anni, servizi di intelligence in conflitto in paesi come Russia, Cina, Iran e Pakistan hanno cercato fonti della CIA e, in alcuni casi, li hanno trasformate in doppi agenti.

Riconoscendo che il reclutamento di spie è un'attività ad alto rischio, il cablogramma ha sollevato problemi che hanno afflitto l'agenzia negli ultimi anni, tra i quali eccessivo affidamento sulle fonti, sottovalutazione delle agenzie di intelligence straniere e la non sufficiente attenzione ai potenziali rischi di controspionaggio, un problema che il cable mettere al primo posto definendolo la "missione sulla sicurezza".

Quanto alle ragioni oggettive di questo problema, l'agenzia sottolinea che è dovuto a un maggiore sviluppo tecnologico da parte dei suoi rivali. In particolare, indica che l'uso di scansioni biometriche, riconoscimento facciale, intelligenza artificiale e hacking ha facilitato il tracciamento dei suoi agenti al di fuori degli Stati Uniti.

L'agenzia ha dedicato gran parte della sua attenzione negli ultimi due decenni alle minacce terroristiche e ai conflitti in Afghanistan, Iraq e Siria, ma il miglioramento della raccolta di informazioni sulle potenze avversarie, sia grandi che piccole, è ancora una volta un elemento centrale dell'agenda della CIA, in particolare quando coloro che sono coinvolti in politica richiedono maggiori informazioni su Cina e Russia.

La perdita di informatori, hanno affermato ex funzionari, non è un problema nuovo. Ma il cablogramma ha mostrato che la questione è più urgente di quanto pubblicamente si capisca.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Stage e tirocini? Caporalato legalizzato di Savino Balzano Stage e tirocini? Caporalato legalizzato

Stage e tirocini? Caporalato legalizzato

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

La situazione Nato-Russia precipita di Giuseppe Masala La situazione Nato-Russia precipita

La situazione Nato-Russia precipita

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

La filosofia scientifica. Miss inco-scienza di Damiano Mazzotti La filosofia scientifica. Miss inco-scienza

La filosofia scientifica. Miss inco-scienza

Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro... di Gilberto Trombetta Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro...

Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro...

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia