/ Andre Vltchek - La "correttezza politica" occidentale non rende t...

Andre Vltchek - La "correttezza politica" occidentale non rende tutte le persone uguali

 

 
di Andre Vltchek
 
 
In Occidente, c'è una nuova ondata di “correttezza politica” al lavoro: l'orientamento sessuale di ognuno; chi fa sesso con chi e come. Improvvisamente, i mass media di Londra, Parigi e New York si preoccupano molto di chi ha il diritto di cambiare sesso e di chi non vuole appartenere a nessuna fascia di gender "tradizionale".


 
Pensare a "questo", scriverlo, farlo, è considerato "progressivo". Romanzi vengono commissionati e poi sovvenzionati, perfino nell’Asia del Pacifico. Organizzazioni occidentali e ONG (le cosiddette "organizzazioni non governative", ma finanziate dai regimi occidentali), prosperano sulla questione.
 

In questi giorni non sono solo i LGBT ad essere sotto i riflettori, glorificati e propagandizzati; ci sono tutti i tipi di nuovi tipi di combinazioni di cui molte persone non hanno nemmeno mai sentito parlare o immaginato possano esistere.

 

Perfino alcune compagnie aeree occidentali non chiamano più i loro passeggeri “signore, signori e bambini”, al fine di “non offendere” coloro che non vogliono essere uno di questi.
 

Accetta qualsiasi abitudine sessuale, ripeti forte, molte volte, di averlo fatto; quindi preferibilmente scriverne e verrai lodato come progressista, tollerante e persino "di sinistra".
 

Questa è una discussione che è chiaramente incoraggiata, persino inventata dal regime occidentale: una discussione sicura che ha lo scopo di deviare il dialogo da argomenti rilevanti come il fatto che anche in Occidente, un gran numero di persone vive nella paura e nella miseria, e che la maggior parte delle neo-colonie del Nord America e dell'Europa viene nuovamente sfruttata senza vergogna.
 

Parlando di povertà e sfruttamento, di colpi di stato militari innescati da Washington raramente si parla. Tali discussioni vengono persino descritte come antiquate, se non regressive.
 

L'hype è, in questi giorni, tutto sull'interazione di peni, vagine o sulla mancanza di tali interazioni. Riguarda la propria "identità" e il diritto di cambiare il proprio genere. Quello che fai con le tue parti private è molto più importante di miliardi di persone che sono costrette a vivere in baraccopoli sporche. La chirurgia che mira a cambiare il proprio genere è più degna di nota dei "cambiamenti di regime" e della conseguente distruzione di milioni di vite umane.
 

Tale attenzione sta frammentando totalmente le società occidentali. Conduce all'individualismo estremo e al nichilismo oscuro. Ciò che dovrebbe rimanere a porte chiuse viene portato al centro dell'attenzione.
 

Non pensare che sia tutta una coincidenza. È chiaramente progettato tutto in questo modo. Come l'enorme flusso di pornografia gratuita non è venuto dal nulla. Il messaggio nascosto è chiaro: guarda più porno gratis che puoi nel tuo tempo libero, guarda il calcio, goditi le bevande alcoliche e metti la tua identità sessuale al centro della tua esistenza.
 

Quindi, definire tutti coloro che non sono d'accordo con questo tipo di stili di vita come "intolleranti", "arretrati" e persino "oppressivi".
 

Perché sta succedendo tutto questo? Perché i paesi occidentali sono così ossessionati dalle "identità sessuali"?
 

La risposta è semplice: perché coloro che sono ossessionati dai propri corpi, desideri, identità e infiniti "diritti", non ha quasi più tempo per pensare al resto del mondo.
 

E viceversa: coloro che lottano appassionatamente per un mondo migliore, costruendo società orientate alle persone, sacrificando la propria comodità e benefici personali; quegli individui spesso non hanno tempo o molto poco tempo per pensare alle sfumature della loro sessualità. Per loro, la sessualità è semplicemente parte della loro vita; spesso potenti e importanti, ma sicuramente non è il loro centro di gravità, non la loro vera essenza.
 

E proprio questo tipo di mentalità ottimista e altruista è estremamente pericolosa per la sopravvivenza dei regimi occidentali e dell'Impero stesso.
 

*
 

Sono convinto che le persone abbiano il diritto di scegliere come vogliono esprimersi sessualmente. Fintanto che è fatto con discrezione e senza forzare nessuno a nulla.
 

Ma sono fortemente contrario alla cosiddetta identità sessuale che monopolizza la narrativa politica di intere nazioni.
 

Ci sono questioni molto più importanti di cui le società occidentali dovrebbero occuparsi, e ovviamente non lo sono.
 

E l'Impero lo sa, e proprio per questo motivo fa tutto il possibile per elevare il sesso e la sessualità in qualcosa di tremendamente importante, glorificato e intoccabile. Termini e definizioni vengono quindi confusi: centrare l'identità delle persone attorno ai loro genitali, viene definita come "la loro identità". La loro lotta per i diritti sessuali viene ora definita "progressista", persino, stranamente di sinistra.
 

È, ovviamente, un'assurdità assoluta. La lotta per i diritti sessuali è la lotta per i diritti sessuali: non è giusta o sinistra.
 

Non vi è assolutamente alcuna garanzia che un uomo sottoposto a un intervento di cambio di genere possa ottenere un profondo interesse per il colpo di stato innescato dagli Stati Uniti in Bolivia o per l'enorme tormento inflitto dall'Occidente al popolo siriano o afgano.


Ho discusso approfonditamente di questo problema con i miei amici e parenti che sono psichiatri e psicologi professionisti: Jung, che ha attaccato l'imperialismo occidentale come una malattia clinica (patologia), è stato criticato e screditato da quasi tutte le scuole occidentali. Mentre l'egocentrico Freud è stato glorificato fino ad oggi. È diventato intoccabile in Europa e Nord America. Siamo tutti incoraggiati a vederci attraverso i suoi occhi.
 

Dovremmo pensare e analizzare il mondo in modo freudiano. Dire "pene" o "vagina", o mostrarli, e soprattutto cambiarli, dovrebbe mandarci un brivido alle spalle, per farci sentire eroici, progressisti.
 

Mentre l'Impero uccide milioni di persone in tutto il mondo. Mentre i bambini britannici e nordamericani soffrono la fame, mentre la NATO avvicina sempre più il nostro pianeta alla prossima grande guerra alla quale la nostra umanità potrebbe non sopravvivere, le persone che abitano l'Impero sono incoraggiate a pensare, a scrivere e a combattere per questioni totalmente diverse da quelli che potrebbero salvare la nostra umanità.
 

*
 

Devo riferire che, dopo aver lavorato in circa 160 paesi del mondo, in tutti i continenti, i problemi che sto affrontando sopra sono prevalenti solo in Occidente. Bene, anche in paesi e territori che sono stati profondamente indottrinati dall'Occidente, come l'Argentina e Hong Kong, per fare solo due esempi. Il che fa meravigliarsi di cosa sta realmente succedendo?

 
Non sto parlando di persone nate gay o lesbiche e quindi discriminate (tale discriminazione dovrebbe, ovviamente, essere affrontata), o costrette da brutali pratiche familiari (come ho visto a Samoa) a cambiare involontariamente la loro identità sessuale. Sto sostenendo pienamente e risolutamente le persone affinché abbiano i loro diritti, esercitino ciò che sentono e siano pienamente protetti dalla legge.
 

Quello che sto discutendo qui è questa ossessione totalmente selvaggia sull'argomento. Sto parlando di costringere le persone nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in alcuni paesi europei ad accettare un dialogo essenziale, assolutamente irrilevante per oltre il 99% della popolazione del nostro pianeta. Non si tratta più di LGBT. Ora si tratta di qualcosa di assolutamente diverso; sulle sfumature di colore, sulle sfumature, sui dettagli: mentre il mondo intero brucia; è in fiamme.
 

Possiamo per favore parlare, finalmente, di Hong Kong, Iraq, Bolivia, Corea del Nord?
 

E come scrittore, come romanziere, mi riservo il diritto di creare, di scrivere come voglio! Se voglio dire "signore, signori e bambini", potete smettere tutti di leggermi, ma lo scriverò esattamente come voglio. Puoi andare a leggere gli scribi politicamente corretti di ultima generazione. Sebbene tu sappia come me, non troverai mai nessuna grande letteratura da loro.

 
L'Impero si assicura che molti argomenti essenziali, compresi quelli come se il mondo debba continuare a vivere sotto lo stivale del capitalismo selvaggio o se debba selezionare il socialismo, non vengono quasi mai discussi sugli schermi televisivi e sulle prime pagine di Internet .
 

La chirurgia di cambio di genere è ora ovviamente un argomento molto più importante nel Regno Unito e negli Stati Uniti, rispetto al fatto che l'imperialismo occidentale debba essere fermato, una volta e per sempre.
 

Ma ricordate: bruceremo tutti. Eterosessuali, omosessuali, individui trans-gender, anche quelli il cui orientamento sessuale ancora non capisco. Se c'è una terza guerra mondiale, saremo tutti fritti.
 

Pertanto, suggerisco di provare prima a disarmare l'Impero, a fermare il capitalismo selvaggio, a dare la libertà e il diritto di scegliere il loro destino a tutte le nazioni del mondo, e poi ... Solo allora, dovremo assicurarci di sostenere tutto il popolo di innumerevoli orientamenti sessuali che la nostra umanità ha.
 

Ma prima le priorità, per favore!
 

Sfortunatamente, la maggior parte delle persone non ha la capacità di combattere su vari fronti, per numerose cause. E spesso scelgono di lottare per i problemi che sono estremamente vicini alla loro vita.
 
 
*
 
 
*Pubblicato su NEO - New Eastern Outlook 

 Andre Vltchek is a philosopher, novelist, filmmaker and investigative journalist. He has covered wars and conflicts in dozens of countries. Five of his latest books are “China Belt and Road Initiative”, China and Ecological Civilization” with John B. Cobb, Jr., “Revolutionary Optimism, Western Nihilism”, a revolutionary novel “Aurora” and a bestselling work of political non-fiction: “Exposing Lies Of The Empire”. View his other books here. Watch Rwanda Gambit, his groundbreaking documentary about Rwanda and DRCongo and his film/dialogue with Noam Chomsky “On Western Terrorism”. Vltchek presently resides in East Asia and Latin America, and continues to work around the world. He can be reached through his website, his Twitter and his Patreon.
 

Traduzione de l'AntiDiplomatico
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa