World Affairs/Cina: il governo ha assicurato i diritti umani fondamentali nella...

Cina: il governo ha assicurato i diritti umani fondamentali nella lotta al coronavirus

 


Global Times
 

Il governo cinese ha garantito i diritti umani fondamentali dei cittadini nella sua lotta contro il nuovo focolaio di coronavirus, secondo uno studio condotto da un istituto cinese.

 

L'Istituto per i diritti umani, della Southwest University of Political Science and Law, ha recentemente organizzato e redatto un rapporto di ricerca indipendente sulla protezione dei diritti umani di base nella guerra cinese "anti-coronavirus" basato su una grande quantità di dati e materiali durante la prevenzione dell'epidemia e periodo di controllo.

 

Il rapporto copre nove aspetti: vita e salute, pari protezione, stato di diritto, misure per migliorare il sostentamento delle persone, divulgazione di informazioni, assistenza umanistica, prevenzione e controllo a livello comunitario, supervisione della prevenzione delle epidemie e cooperazione internazionale.

 

Il rapporto ha analizzato come il governo garantisce i diritti umani. Ad esempio, il governo centrale ha inviato un gruppo direttivo professionale nella provincia di Hubei per rafforzare il lavoro di prevenzione e controllo in prima linea; Hubei e la sua capitale Wuhan, epicentro dell'epidemia, hanno accelerato la costruzione dell'ospedale di ricovero centralizzato e hanno “segnalato velocemente, attuato isolamento precoce e trattamento precoce"; tutti gli sforzi sono stati fatti per migliorare il tasso di ammissione e il tasso di guarigione e ridurre il tasso di infezione e il tasso di mortalità.

 

La Cina ha sempre preso come punto di partenza il diritto alla vita e alla salute delle persone come centro e la protezione dei diritti fondamentali di ogni cittadino.

 

Zhang Yonghe, direttore esecutivo del Human Rights Research Institute, ha dichiarato al Global Times che il controllo e le misure preventive in tutta Wuhan tra cui il blocco e la quarantena, che i media e i think tank occidentali hanno etichettato come "violazione dei diritti umani" sono stati mossa obbligata vista la rapida diffusione dell'epidemia di coronavirus e sono stati anche giusti in base al giudizio scientifico.

 

"Chiunque può capirlo. Quelle forze occidentali che si sono affrettate a collegare il movimento restrittivo dei residenti di Wuhan e le aree adiacenti al governo che violano i diritti civili stanno semplicemente mentendo", ha osservato Zhang, aggiungendo che le misure adottate dal governo cinese "non dovrebbero essere biasimate ma lodate".

 

(Traduzione de l’AntiDiplomatico)

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa