Contro le delocalizzazioni. I lavoratori Gkn: “Licenziamenti nulli e continuità produttiva”

Contro le delocalizzazioni. I lavoratori Gkn: “Licenziamenti nulli e continuità produttiva”

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

All’indomani della bozza del decreto legge anti delocalizzazioni che porta le firme del ministro del Lavoro,  Andrea Orlando, e della viceministra del Mise, Alessandra Todde, definita dal Presidente di Confindustria Bonomi, "propaganda anti-impresa", ci sono anche le critiche, di segno totalmente opposto, dei Lavoratori della GKN di Campi Bisenzio, i quali dopo un'assemblea con vari giuristi, hanno redatto una loro proposta.

di Novaradio Città Futura

Dario Salvetti, RSU Gkn, racconta ciò che è emerso dall’assemblea di ieri sera dove i lavoratori della fabbrica di Campi Bisenzio insieme ad un gruppo di giuristi progressisti hanno iniziato la redazione di una proposta di legge anti-delocalizzazione “scritta con le nostre teste e non sulle nostre teste”. “Se veramente si vuole una legge anti-delocalizzazione – spiega Salvetti – deve prevedere che lo stato dichiari nulli i licenziamenti e che costringa chi se ne va a garantire la continuità produttiva dello stabilimento. Senza queste due sanzioni fondamentali chi prepara questa legge lo fa per smantellare questa lotta e non per tradurla in legge”.

Continuano nelle prossime settimane le iniziative del presidio dei lavoratori: sabato 18 settembre in preparazione una grande mobilitazione in vista del completamento della procedura di licenziamento (23 settembre), nel frattempo domani sera davanti ai cancelli dello stabilimento un concerto con Banda Bassotti IVANOSKA, Malasuerte Fi Sud e altri per chiudere la stagione della “resistenza di agosto”. In fase di organizzazione una serie di mobilitazioni anche per il 9 settembre, giorno dell’udienza per la condotta antisindacale dell’azienda.

Il 31 agosto invece il nuovo tavolo convocato dal Ministero dello sviluppo economico sulla vertenza, da cui i lavoratori “non si aspettano nulla, è un incontro tecnico che serve ad introdurre la fase amministrativa”, spiega Salvetti.

Ascolta qui l'intervista completa a cura di Martina Agnoletti: https://podcast.novaradio.info/.../news-box-legge-anti.../

????????????????????????????, ???????? ???????????????????????????? ???????? ???????????????????????????????????? - Dal Lunedì al Venerdì alle 9.00 sulle nostre frequenze: 101.5 Firenze | 87.8 Mugello | Dab+ | streaming novaradio.info.

 

Collettivo Di Fabbrica - Lavoratori Gkn Firenze

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L’Iran come la Siria nel 2011? di Francesco Santoianni L’Iran come la Siria nel 2011?

L’Iran come la Siria nel 2011?

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra