Cosa sta succedendo in Sudan?

Cosa sta succedendo in Sudan?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Le notizie continuano a susseguirsi, seguiranno aggiornamenti sulla situazione in Sudan. Ecco, quindi, un quadro generale sulle notizie certe relative al Golpe in Sudan.

Il ministero dell'Informazione sudanese ha confermato oggi che il governo sta affrontando un colpo di stato, con l'arresto del primo ministro e il suo trasferimento in una località sconosciuta.

Il ministero ha riferito che il primo ministro sudanese, Abdalla Hamdok, è stato trasferito in una località sconosciuta dopo essersi rifiutato di rilasciare una dichiarazione a sostegno del golpe. "Dopo che si è rifiutato di partecipare al colpo di stato, una forza dell'esercito ha arrestato il primo ministro Abdalla Hamdok e lo ha portato in un luogo non identificato", si legge nel comunicato.

Allo stesso modo, l'entità ha riferito che le truppe hanno preso d'assalto gli studi radiofonici e televisivi a Khartoum, la capitale del paese, e hanno arrestato i loro dipendenti.

Almeno 12 persone sono rimaste ferite durante gli scontri davanti al quartier generale dell'esercito nella capitale sudanese, secondo il Comitato medico sudanese.

Cosa sta succedendo?

  • La maggior parte dei ministri del paese, tra cui il primo ministro, un gran numero di membri di partiti politici a favore del governo e membro del Sovrano Consiglio del Sudan sono stati arrestati.
  • Ci sono rapporti secondo cui i servizi di telefonia mobile e Internet hanno smesso di funzionare a Khartoum. Intanto l'aeroporto della città è stato chiuso e l'esercito ha bloccato gli ingressi alla capitale, i ponti e le vie principali.
  • Da parte sua, l'Associazione dei professionisti sudanesi ha incoraggiato i cittadini a scendere in piazza per sostenere le autorità civili e resistere a qualsiasi tentativo di colpo di stato militare .
  • Poco dopo le notizie di un'apparente presa di potere da parte dei militari, sui social media sono state pubblicate  foto  e  video  di manifestanti scesi per le strade di Khartoum.
  • È stato dichiarato lo stato di emergenza e lo scioglimento del governo . 

Sfondo

  • La crisi nei rapporti tra le autorità militari e civili è in corso da diverse settimane.
  • Per la seconda settimana consecutiva hanno avuto luogo diversi concentramenti di sostenitori dell'esercito nel paese per chiedere le dimissioni del governo.

 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra