Covid: differenze tra tampone PCR, test dell'antigene, sierologico... Qual è più affidabile?

Covid: differenze tra tampone PCR, test dell'antigene, sierologico... Qual è più affidabile?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La polemica sull’effettiva affidabilità dei vari test attualmente in uso per identificare le persone contagiate dal Covid è stata rinfocolata dalle recenti dichiarazioni di Elon Musk. Il CEO di Tesla e terzo uomo più ricco del mondo, ha rivelato pochi giorni fa sul suo account Twitter di essersi sottoposto allo stesso test antigenico quattro volte e che, per due volte è risultato positivo mentre nelle altre due, negativo. Poi Musk ha riferito che dopo aver appreso i risultati sarebbe andato rapidamente a fare un tampone molecolare PCR. 

 

Ma qual è la differenza tra un test dell'antigene e uno molecolare PCR? Quale ha un grado di affidabilità maggiore? Con l'aiuto del professore di infermieristica dell'Università di Granada José Luis Gómez Urquiza, l’agenzia Sputnik spiega quali sono i tipi di test di rilevamento del coronavirus, come vengono eseguiti, quali sono più affidabili e quali sono le loro differenze.

 

Scrive Sputnik: 

 

Test PCR

Si esegue con un lungo tampone nasale e poiché deve essere inviato al laboratorio, i risultati normalmente arrivano in circa 24 ore ‘purché non ci siano collassi e tutto funzioni correttamente’. Questo test cerca il materiale genetico del virus (RNA in inglese). Passata la malattia non ha senso farlo, deve essere fatto nel momento in cui si hanno i sintomi o quando si è entrati in contatto con un positivo. Non sono raccomandati per lo screening dell'intera popolazione a causa della complessità della loro preparazione e del costo delle loro prestazioni.

 

Il test molecolare PCR è il test più affidabile al momento. Rileva e quantifica il virus perché rivela il frammento del materiale genetico del virus, quindi rileva la presenza del virus nel tuo corpo anche nelle prime fasi dell'infezione respiratoria. Presenta un grado di complessità, quindi necessita di personale formato e preparato per eseguirlo.

 

Test dell'antigene

Vengono eseguiti in 10-15 minuti introducendo un lungo tampone attraverso il naso o la gola come il test molecolare PCR e ciò che rileva sono le proteine ??sulla sua superficie. A differenza del PCR, questi test rapidi non identificano l'RNA del virus, ma piuttosto rilevano gli antigeni del virus (proteine ??sulla sua superficie) che è un altro modo per sapere se il paziente è infetto poiché queste proteine ??del virus si trovano nei campioni dell’essudato nasofaringeo. Questo test è il test che più spesso si fa nei centri sanitari quando si sospettano i primi sintomi. Tuttavia, perde molta efficacia dalla prima settimana di contatto con il positivo o la comparsa dei sintomi.

 

"C'è confusione con il nome. Questi test sono anche chiamati test rapidi come si chiamavano test sierologici rapidi pungendo il dito con una goccia di sangue. Sono test rapidi perché vengono eseguiti in 15 minuti, ma ce ne sono due tipi. Non va confuso con il test sierologico rapido", chiarisce il medico specializzato in Infermieristica.

 

Test sierologico

 

Vengono sempre eseguiti con un campione di sangue. Esistono due tipi:

 

1. Goccia di sangue. Ci vogliono tra 10-15 minuti. Non è il più efficace, tendono a mostrare una bassa sensibilità nei primi giorni dopo l'insorgenza dei sintomi, quindi bisogna usare cautela con risultati negativi. Viene utilizzato principalmente per lo screening della popolazione.

 

2. Campione di sangue. Conosciuto anche come test ELISA. È più efficace rispetto all'utilizzo di una goccia di sangue, ma impiega più tempo, circa 24 ore, perché i risultati vengono analizzati in laboratorio. È l'unico test che ha senso fare dopo aver superato la malattia per vedere se abbiamo sviluppato anticorpi”.

 

Come possiamo vedere - scrive ancora Sputnik - tra i test sierologici ce n'è uno più veloce. Il rapido è chiamato "test sierologico rapido" e appura se ci sono anticorpi nel sangue per vedere se abbiamo già superato la malattia. "Non rileva i virus stessi, ma piuttosto come il tuo corpo risponde in modo immunitario contro di loro". Per questo, vengono forniti due valori: IgM e IgG. L'IgM è un tipo di anticorpo che prima dell'IgG. 

 

Mentre con IgG si presume che tu non abbia un'infezione attiva, hai una memoria immunitaria di questi tipi di anticorpi.

 

"Tutti vogliono avere IgG positive, anticorpi che arrivano una volta che l'infezione è passata e che ci danno una sorta di immunità", dice Urquiza.

 

Infine, Urquiza classifica i test di rilevamento delle infezioni attive in ordine di affidabilità, a condizione che ciò che si vuole sapere è se abbiamo il “virus”. In primo luogo, classifica il test PCR "senza dubbio" come il test di punta più completo ed efficace; poi il test rapido dell'antigene; in terzo luogo, il test sierologico di laboratorio (test ELISA) attraverso un campione del sangue; e infine il test sierologico rapido che si effettua con una goccia di sangue.

 

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage di Francesco Santoianni ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage

ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti