/ Deir Ezzor. L'esercito siriano respinge e umilia gli alleati degl...

Deir Ezzor. L'esercito siriano respinge e umilia gli alleati degli Stati Uniti

 

Le forze supportate dagli Stati Uniti subiscono un'umiliante sconfitta in un attacco contro l'esercito siriano nella provincia di Deir Ezzor, al confine con l'Iraq.


Le cosiddette 'forze democratiche siriane (FDS) ieri hanno lanciato un'offensiva contro la città di Jasham, sulla sponda orientale del fiume Eufrate, secondo fonti del governo siriano citate dal sito 'Al-Masdar News'.
 
Tuttavia, dopo ore di scambi di fuoco, l'esercito è riuscito a respingere l'attacco, uccidendo e catturando almeno 12 degli alleati della milizia della "coalizione contro l'ISIS" guidata da Washington.

 
Non ci sono ancora informazioni su cosa avrebbe potuto motivare questi miliziani ad attaccare le forze governative siriane così all'improvviso, sempre secondo le stesse fonti.
 
Tuttavia, lo stesso giorno, il vice ministro degli Esteri siriano Faisal al-Miqdad ha avvertito che le forze curdo-siriane potrebbero diventare un nuovo Daesh nel paese arabo.
 
Fonte: Al Masdar News
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa