Dopo le email pubblicate da Wikileaks, si dimette il capo del Partito Democratico americano

Dopo le email pubblicate da Wikileaks, si dimette il capo del Partito Democratico americano

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


 
Debbie Wasserman, presidente del Comitato nazionale democratico, Dnc, ha annunciato ieri le proprie dimissioni dopo la pubblicazione, da parte di WikiLeaks, di 20 mila email e 8mila documenti interni del partito che provano come il Dnc abbia favorito la candidatura di Clinton e cercato di ostacolare quella del suo avversario, il socialista Bernie Sanders.


Pochi minuti dopo l'annuncio, il Comitato Nazionale Repubblicano ha twittato che Wasserman Schultz era "fuorigioco dopo la scoperta di un sistema truccato", aggiungendo con sarcasmo che la Convention democratica per la nomina ufficiale di Hillary Clinton come propria candidata alla presidenza degli Stati Uniti "stava cominciando con il piede giusto."
 
 
I documenti diffusi da Wikileaks confermano che le accuse di parzialtà spesso rivolte da Sanders al Partito Democratico erano fondate: alcuni funzionari del Partito,  come Wasserman e i suoi collaboratori, avrebbero deriso, insulato e discusso misure tese ad ostacolare la candidatura di Sanders, ad esempio avvalorando le voci sul suo presunto ateismo per far confluire il voto dei cristiani degli Stati del Sud verso la Clinton.
 
Le email provengono con tutta probabilità dai documenti sottratti al Partito Democratico lo scorso giugno da parte dell'hacker Guccifer 2.0, dietro cui, secondo i sostenitori della Clinton, ci sarebbero addirittura il governo di Mosca, accusato di interferire con le elezioni americane.

Ieri, migliaia di sostenitori di Bernie Sanders hanno manifestato a suo sostegno nel centro di Philadelphia, in Pennsylvania, dove oggi si aprirà la Convention del Partito Democratico.
 

 
 

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente