"E' moralmente sbagliato e stupido". Stiglitz risponde a Bill Gates sui brevetti vaccini

"E' moralmente sbagliato e stupido". Stiglitz risponde a Bill Gates sui brevetti vaccini

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Bill Gates si è dichiarato contrario all'idea di condividere i brevetti sui vaccini Covid-19 con i paesi in via di sviluppo. Fa discutere l'intervista rilasciata domenica dal co-fondatore di Microsoft al programma di Sophy Ridge, domenica scorsa su Sky News.

A domanda precisa della giornalista, Bill Gates ha risposto con un sonoro "no". Quindi non "sarebbe stato utile" revocare la protezione della proprietà intellettuale in  modo che i sistemi per lo sviluppo di vaccini potessero essere condivisi con il resto del mondo.

"Ci sono un numero limitato di fabbriche di vaccini nel mondo e le persone prendono molto sul serio la sicurezza dei vaccini", ha spiegato. "Spostare qualcosa che non è mai stato fatto, spostare un vaccino, diciamo, da una fabbrica [Johnson & Johnson] a una fabbrica in India è una novità, e può accadere solo grazie alle nostre sovvenzioni ed esperienza", ha aggiunto.

In questo senso, Gates sostiene che la proprietà intellettuale non è ciò che rallenta lo sviluppo dei vaccini in queste nazioni, ma piuttosto il fatto che "ogni processo di fabbricazione deve essere testato", che, sottolinea, "deve essere analizzato molto da vicino. Attento".

 

Pioggia di critiche

In un editoriale sul Washington Post di lunedì, l'economista vincitore del Premio Nobel Joseph Stiglitz e il direttore del Public Citizen's Global Trade Watch, Lori Wallach, hanno affermato che "preservare le barriere della proprietà intellettuale ai vaccini COVID-19 è moralmente sbagliato e stupido". "Rinunciare ai diritti di proprietà intellettuale in modo che i paesi in via di sviluppo possano produrre più vaccini farebbe una grande differenza nel raggiungere l'immunità di gregge globale", hanno scritto. "Altrimenti, la pandemia infurierà in gran parte senza attenuarsi tra una quota significativa della popolazione mondiale, con conseguente aumento delle morti e un maggiore rischio che una variante resistente ai vaccini rimetta il mondo in blocco".

"Gates parla come se tutte le vite perse in India fossero inevitabili, ma alla fine l'Occidente aiuterà, quando in realtà gli Stati Uniti e il Regno Unito stanno mettendo le ginocchia sul collo degli Stati in via di sviluppo rifiutandosi di revocare le restrizioni sull'accordo TRIPS. È disgustoso" , ha lamentato sul suo account Twitter Tara Van Ho, professore di diritto presso l'Università dell'Essex.

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Quei quattro scemi che intervistano Renatino... di Paolo Desogus Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti