Emirati Arabi Uniti: il mercato energetico ha bisogno del petrolio russo

Emirati Arabi Uniti: il mercato energetico ha bisogno del petrolio russo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il ministro dell'Energia degli Emirati Arabi Uniti, Suhail al Mazrouei, ha dichiarato, oggi, che i mercati energetici hanno bisogno del petrolio russo e attualmente nessun produttore è in grado di sostituire la sua produzione di 10 milioni di barili al giorno.

"Politica a parte, questo volume è necessario oggi ", ha ricordato Al Mazrouei al Global Energy Forum del Consiglio Atlantico a Dubai. "A meno che qualcuno non sia disposto a portare 10 milioni di barili, non vediamo nessuno che possa sostituire la Russia", ha aggiunto.

Allo stesso tempo, il ministro ha ribadito l'attaccamento degli Emirati Arabi Uniti al gruppo OPEC+ e la necessità di mantenere stabile il mercato energetico, sottolineando che sebbene il suo Paese stia cercando di aumentare la produzione a 5 milioni di barili, ciò non significa che prevede di adottare misure unilaterali.

"Crediamo sempre che qualunque cosa facciamo come paesi, quando si tratta di produzione e di quel lavoro, devi sempre stare fuori dalla politica", ha precisato Al Mazrouei.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

La decadenza finale dell'occidente (con un intruso) di Marinella Mondaini La decadenza finale dell'occidente (con un intruso)

La decadenza finale dell'occidente (con un intruso)

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti