/ Il caso Balotelli, il "negro da cortile" e Colin Powell

Il caso Balotelli, il "negro da cortile" e Colin Powell

 
A modo suo, il Balo - con il suo "forse non si è accorto di essere nero" rivolto al neo-senatore leghista - ha individuato una delle contraddizioni che animano le comunità africane in Occidente, in special modo quella afro-americana. Vale a dire la cooptazione nella "razza bianca dominante" di alcuni esponenti come "negro da cortile", non per determinare un processo di liberazione universale, ma per rendere ancora più duro il "tallone di ferro" del dominio su altri negri, beduini e gialli. Un esempio tra i tanti: quel Colin Powell - sua la finta fialetta chimica mostrata in Consiglio di sicurezza - che ebbe ruolo di primo piano nel dirigere la macchina militare Usa nella restaurazione del dominio coloniale sui beduini quasi neri del Medio Oriente.

Diego Angelo Bertozzi

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa