Il fiume Mekong, nuova fonte di tensione tra Cina e Stati Uniti

Il fiume Mekong, nuova fonte di tensione tra Cina e Stati Uniti

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Ieri, è stato lanciato il progetto Mekong Dam Monitor, parzialmente finanziato dal Dipartimento di Stato americano, che utilizza i satelliti per tracciare e pubblicare apertamente i livelli dell'acqua nelle dighe cinesi sul fiume Mekong, che si estende per 4.350 chilometri. e attraversa diversi paesi del sud-est asiatico,  riferisce l'agenzia Reuters.

"Il monitor fornisce la prova che le 11 principali dighe cinesi sono disposte in modo sofisticato e gestite in modo da massimizzare la produzione di energia idroelettrica per la vendita alle province orientali della Cina senza tenere conto degli impatti a valle", secondo Brian Eyler dello Stimson Center, un think tank con sede a Washington che gestisce contatori d'acqua virtuali.

Pechino, a sua volta, nega che le dighe cinesi abbiano trattenuto l'acqua a scapito delle nazioni del sud, dove circa 60 milioni di persone dipendono da quel fiume, noto come Lancang in Cina, per la pesca e l'agricoltura.

La Cina ha criticato ricerche precedenti, in particolare uno studio secondo cui l'acqua era stata trattenuta in Cina nel 2019 mentre altri paesi nel bacino del Mekong hanno sofferto di una grave siccità. 

Il China Institute of Renewable Energy Engineering ha affermato che "gli Stati Uniti non sono stati in grado di fornire prove valide in nessun momento". "I benefici positivi dell'energia idroelettrica nella parte superiore del fiume Lancang sul vicino Mekong a valle sono chiari ed evidenti", ha aggiunto l'istituto, ricordando che l'acqua immagazzinata nei bacini durante la stagione delle inondazioni ha contribuito a prevenire entrambe le inondazioni. come la siccità a valle.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci di Francesco Erspamer  Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

I giornali della Nato hanno già scelto il prossimo governo? di Giorgio Cremaschi I giornali della Nato hanno già scelto il prossimo governo?

I giornali della Nato hanno già scelto il prossimo governo?

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa di Alberto Fazolo Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi