Il governo tedesco vara il "lockdown per non vaccinati"

Il governo tedesco vara il "lockdown per non vaccinati"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il governo federale e gli esecutivi dei Lander tedeschi hanno ratificato oggi un nuovo pacchetto "anti Covid" che andrà al vaglio del Bundestag per l'approvazione di nuove misure restrittive contro i "non vaccinati". Il documento e' stato approvato durante la videoconferenza tenuta oggi dalla cancelliera uscente Angela Merkel e dal suo successore designato alla guida dell'esecutivo federale, Olaf Scholz, con i primi ministri degli Stati tedeschi.   

Secondo il testo visionato dall'AFP, il piano che dovrebbe essere approvato oggi include un divieto generale di entrare in bar, ristoranti, teatri, cinema e altre strutture ricreative per chiunque non sia stato vaccinato o guarito dal Covid, un sistema noto come 2G in Germania e molto simile al famigerato Super Green Pass che sarà operativo in Italia dal 6 dicembre. 

I non vaccinati sarebbero anche banditi dai mercatini di Natale e dai negozi non essenziali, prosegue l'Afp, oltre non poter vedere contemporanemante oltre una certa soglia di persone. 

L'accordo prevede anche nuove restrizioni sui "grandi raduni", che interesserebbero eventi come le partite di calcio della Bundesliga, e la chiusura dei locali notturni nelle zone con un tasso di incidenza settimanale superiore a 350 contagi ogni 100.000 persone.

"La situazione è seria e il carico delle strutture sanitarie è in parte ai limiti", ha affermato Angela Merkel nell'annunciare le misure decise dalla conferenza fra Stato federale e i Land tedeschi secondo quanto riporta il Televideo Rai. Per chi non disporrà del certificato vaccinale sarà interdetto l'accesso negli esercizi commerciali a eccezione di quelli per l'acquisto di beni essenziali. Si tratta per la Merkel di "un atto nazionale di solidarietà" per ridurre il numero di contagi e la pressione sul sistema sanitario.

Il ministro della Sanità Jens Spahn, prosegue Afp, prima di lasciare l'incarico al suo successore del nuovo governo Scholz, ha detto all'emittente ZDF che la Germania aveva bisogno di "lockdown, per così dire, per i non vaccinati".

I casi in Germania sono oggi maggiori e la situazione è molto più grave rispetto all'anno scorso quando la terapia genica Pfizer e Moderna non era stata applicata alla popolazione.  "Dal punto di vista della medicina intensiva e d'urgenza, la situazione pandemica non è mai stata così minacciosa e grave come oggi", ha avvertito mercoledì l'associazione di terapia intensiva Divi, chiedendo un drastico inasprimento delle restrizioni.

Diverse regioni tedesche duramente colpite hanno già cancellato i mercatini di Natale e vietato ai non vaccinati spazi pubblici come palestre e strutture ricreative per rallentare la diffusione della pandemia.

La bozza di accordo esprime anche il sostegno alla vaccinazione obbligatoria in Germania, paventata ieri dal presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti