Il presidente del Messico paragona il blocco di Trump sui social alla Santa Inquisizione

Il presidente del Messico paragona il blocco di Trump sui social alla Santa Inquisizione

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

In tanti, forse troppi, esultano come tifosi da stadio per l’esclusione dai social network del presidente statunitense Donald Trump. Per quanto le idee del tycoon newyorchese siano esecrabili, ma non troppo distanti da quelle dei Dem che magari applicano le stesse politiche con metodi differenti, non è un buon segno che una società privata decida di cosa è lecito parlare e cosa deve essere censurato. 

Chi non si accoda al coro di chi festeggia è AMLO. Il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador - come riporta l’emittente teleSUR - ha messo in guardia sui rischi di un'egemonia mondiale sui social media dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stato bloccato da Facebook e Instagram a tempo indeterminato.

"Quello che hanno fatto negli Stati Uniti è un brutto segno, un cattivo presagio che le società private decidano di mettere a tacere, censurare. Questo va contro la libertà, evitiamo di creare un governo mondiale con il potere di controllare i social network, un potere mediatico mondiale”, così AMLO risponde ai giornalisti che lo interrogano sulla questione. 

Il 7 gennaio il direttore esecutivo di Facebook Mark Zuckerberg ha affermato che Trump non potrebbe utilizzare entrambe le piattaforme "indefinitamente e almeno per le prossime due settimane fino al completamento della transizione pacifica del potere". Questa è una risposta alla violenza promossa dal presidente degli Stati Uniti durante i disordini del Campidoglio il 5 gennaio.

"La democrazia è pluralità e rispetto”, ribatte Lopez Obrador. Smascherando così l'ipocrisia dei liberal che esultano per la censura di Trump ma a parti invertite avrebbero gridato al fascismo. Il presidente messicano ha affermato che l'annuncio di Zuckerberg "è critico" in quanto indica la creazione di "un tribunale censorio come la Santa Inquisizione ma per la gestione dell'opinione pubblica".

In questo senso, AMLO ha sottolineato l'importanza dei media alternativi come mezzo per garantire il diritto di accesso alle informazioni e ha assicurato che il suo governo sosterrà questo tipo di imprese giornalistiche. 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE di Giorgio Cremaschi 29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE

29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE

E ora che succede con la seconda dose Pfizer? di Francesco Santoianni E ora che succede con la seconda dose Pfizer?

E ora che succede con la seconda dose Pfizer?

La farsa di Capitol Hill  e la fiction democratica   di Bruno Guigue La farsa di Capitol Hill  e la fiction democratica

La farsa di Capitol Hill e la fiction democratica

La Grecia "salvata dal Mes" ad un passo da un nuovo default di Antonio Di Siena La Grecia "salvata dal Mes" ad un passo da un nuovo default

La Grecia "salvata dal Mes" ad un passo da un nuovo default

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti