#ioApro1501 : la protesta dei commercianti diventa virale

#ioApro1501 : la protesta dei commercianti diventa virale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

#ioApro1501. Dietro l'hashtag, che sta diventando sempre più virale sui social, commercianti di tutta Italia annunciano una forma di protesta contro le misure del governo con l'autoproclamazione di un DPCM autonomo dal titolo "Decalogo Pratico Commercianti Motivati"

 

 

La data, il 15 gennaio, non è scelta a caso ma coincide con il nuovo DPCM (quello vero) che, dichiarano fonti governative rilanciate oggi dalle principali agenzie italiane, avrà ulteriori restrizioni per categorie ormai oltre la canna del gas.

Le chiusure, i lockdown e i DPCM (pre o natalizi) precedenti non hanno prevenuto quella che viene descritta come la inevitabile "terza ondata". Ma in compenso ha prodotto migliaia di fallimenti, disoccupazione e fame, alimentando una bomba sociale che il governo cerca di allontanare con misure tampone che stanno per scadere. 

E allora la miccia può innescarsi veramente. Anche perché il protrarsi della chiusura di bar, ristoranti e negozi nei weekend, il divieto di asporto dopo le 18 e non più dopo le 20, come sembra indicare il nuovo Dpcm, significherà ulteriori fallimenti.

#Ioapro è l'hastag di chi ha deciso di reagire. A lanciare il grido d'allarme non sono solo i ristoratori (più di centomila hanno aderito all'iniziativa #ioApro1501), ma tutte le categorie di esercenti: dai bar alle pasticcerie, dalle pizzerie alle palestre, dagli alberghi ai negozi di abbigliamento. "Non spengo più la mia insegna, io apro. La nostra è una protesta pacifica volta a dimostrare il nostro senso di responsabilità e la nostra capacità di rispettare e far rispettare le regole di prevenzione del Covid-19", si legge nell'appello. Prima di diventare carne da macello per i vari Amazon, Deliveroo etc (che non dimenticatelo mai le tasse in Italia non le pagano), tutte le attività ormai al collasso, stanche, disperate provano l'ultima disperata carta.

 

WhatsApp Image 2021-01-12 at 16-06-59  

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa, antropologa, giornalista certificata Wrep Blockchain

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani di Giorgio Cremaschi Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani

Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Ti do un bonus... se non ti ammali! di Savino Balzano Ti do un bonus... se non ti ammali!

Ti do un bonus... se non ti ammali!

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel di Roberto Cursi Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel

Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti