Israele in allerta per la vendetta promessa da Hezbollah

Israele in allerta per la vendetta promessa da Hezbollah

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Le forze israeliane sono state in allerta da mesi in quanto le loro posizioni militari potrebbero essere prese di mira da Hezbollah con una nuova strategia.

L'intelligence militare israeliana, in un rapporto di valutazione annuale, citato ieri dal Times of Israel , sottolinea che, negli ultimi mesi, l'esercito israeliano è stato in allerta sulla crescente probabilità che gli islamici (Hezbollah) del movimento di resistenza libanese attacchino le loro postazioni, ma utilizzando una nuova strategia.

 

LEGGI: Falsi storici Chi ha scatenato la Seconda guerra mondiale? a cura di Fabrizio Poggi; Prefazione di Andre Vltchek

 

 

Mentre l'esercito israeliano ha creduto a lungo che un futuro conflitto con il movimento libanese si sarebbe trasformato in uno scontro di fuoco in forte aumento, l'intelligence militare del regime di occupazione esclude che Hezbollah operi in questo modo e prevede che la Resistenza libanese inizierà cicli di attacchi più limitati.

In questo senso, la nota indica che lo scoppio di un nuovo conflitto potrebbe essere parte della vendetta promessa dal segretario generale di Hezbollah, Seyed Hasan Nasrallah, per l'omicidio del combattente Ali Kamel Mohsen, morto lo scorso luglio in un attacco aereo israeliano nei pressi dell'aeroporto internazionale di Damasco.

Temendo ritorsioni da parte di Hezbollah, Israele ha adottato una serie di misure, tra le quali  mantenere le sue forze in massima allerta.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori? di Savino Balzano Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni di Thomas Fazi Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta di Antonio Di Siena Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

La violenza di Schrodinger di Gilberto Trombetta La violenza di Schrodinger

La violenza di Schrodinger

La rabbia sociale non è fascismo di Michelangelo Severgnini La rabbia sociale non è fascismo

La rabbia sociale non è fascismo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti