Israele ora è “ai nostri confini e attende di prendere di mira l'Algeria”

Israele ora è “ai nostri confini e attende di prendere di mira l'Algeria”

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il primo ministro algerino ha criticato le "manovre straniere" che mirano a destabilizzare il suo paese, dopo che gli Stati Uniti hanno riconosciuto la sovranità del Marocco sul Sahara occidentale in cambio della normalizzazione dei legami tra Rabat e Tel Aviv.

"Ci sono manovre straniere che mirano a destabilizzare l'Algeria", ha dichiarato il primo ministro Abdelaziz Djerad, nella prima reazione dell'Algeria alla decisione degli Stati Uniti.

"Ora c'è il desiderio dell'entità sionista di avvicinarsi ai nostri confini", ha affermato, riferendosi a Israele.

L'Algeria, vicino del Marocco e rivale regionale, è il principale sostenitore straniero del Fronte Polisario, che ha condotto una campagna per l'indipendenza dell'ex colonia spagnola del Sahara occidentale dagli anni '70.

"Stiamo assistendo oggi ai nostri confini ... a guerre e instabilità intorno all'Algeria", ha detto Djerad durante un discorso in occasione dell'anniversario delle manifestazioni contro il dominio coloniale francese.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia di Antonio Di Siena Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia

Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra