La Cina vince le Paralimpiadi: lo sport per disabili in un paese socialista

La Cina vince le Paralimpiadi: lo sport per disabili in un paese socialista

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

di Shixiong Wang

Alle Paralimpiadi di Tokyo, la Cina ha vinto 96 medaglie d'oro, 60 medaglie d'argento e 51 medaglie di bronzo. Si è conclusa con 207 medaglie in totale. La Cina ha vinto il primo posto nella lista delle medaglie d'oro e nella lista delle medaglie per cinque anni consecutivi.  
Alcuni media attribuiscono tutto questo alla grande popolazione e alla crescente ricchezza della Cina. Sebbene i fattori demografici ed economici abbiano svolto un certo ruolo, si può vedere dal medagliere che non è direttamente proporzionale alla popolazione e al livello economico dei paesi del mondo. Popolazione e ricchezza sono solo risorse, l'importante è come trovare persone di talento tra la popolazione enorme e come distribuire la ricchezza nella società.

Secondo il documento emesso dal Consiglio di Stato cinese nel 2008, lo sviluppare dello sport per i disabili viene sottolineato:

"(1) Lo sport per i disabili è parte integrante della causa dei disabili e lo sport per tutti. La partecipazione ad attività sportive è un importante diritto dei disabili e un modo importante per i disabili di partecipare alla società su un piano di parità e realizzare il proprio valore.

(2) Lo sviluppo dello sport per i disabili contribuisce a promuovere lo sviluppo della causa dei disabili. Gli sport per disabili svolgono un ruolo importante nel dimostrare i talenti sportivi dei disabili, ispirando l'autostima, la fiducia in se stessi, l'autosufficienza dei disabili e sostenendo la comprensione sociale, il rispetto, la cura e l'aiuto ai disabili.

(3) Lo sviluppo dello sport per i disabili favorisce la promozione del patriottismo, del collettivismo e dell'eroismo rivoluzionario e ispira lo spirito nazionale di continuo miglioramento di sé.

(4) Lo sport per disabili è una tappa importante per dimostrare a tutti i successi nello sviluppo economico e sociale e per evidenziare i risultati della protezione dei diritti umani e del progresso della civiltà sociale."

Ogni anno, il Ministero delle finanze cinese fornisce una grande quantità di sostegno finanziario agli sport per disabili cinesi. Secondo i dati forniti dal governo centrale nel 2019, il governo centrale ha sovvenzionato 40 milioni di yuan (5 milioni di euro) per i Giochi nazionali per disabili, 15 milioni (1.8 milioni di euro) di yuan per i Giochi nazionali per sordi, 15 milioni di yuan per i Giochi nazionali invernali per disabili e 20 milioni di yuan (2.5 milioni di euro) per le Olimpiadi Speciali Nazionali.

Non c'è dubbio che l'eccezionale performance della delegazione cinese ai Giochi Paralimpici abbia spinto a gran voce che più cinesi prestino attenzione a questo gruppo speciale. Una frase molto popolare su Internet quest'anno diceva: "I Giochi Olimpici selezionano i corpi più forti, mentre le Paralimpiadi selezionano gli spiriti più indomabili" Il Consiglio di Stato ha anche menzionato nelle notizie il grande significato del successo degli atleti paralimpici: "hanno fornito una forza spirituale alle persone di tutti i gruppi etnici del paese sulla strada della costruzione di un paese socialista."

 

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti