/ La Siria pronta a distruggere gli aerei militari turchi in caso d...

La Siria pronta a distruggere gli aerei militari turchi in caso di violazione del suo spazio aereo

 

Le autorità siriane hanno chiarito che considereranno l'inizio delle operazioni di combattimento della Turchia nel nord-ovest del suo territorio come "un atto di aggressione".


Le autorità siriane hanno avvertito Ankara che, se prendono misure ostili intorno alla città di Afrin - nel nord-ovest del paese e vicino al confine con la Turchia - le considereranno un atto di aggressione che viola la loro sovranità.
 
"Avvertiamo i leader turchi che se avvieranno operazioni di combattimento nell'area di Afrin, sarà considerato un atto di aggressione da parte dell'esercito turco", ha annunciato il vice ministro degli Esteri siriano Faisal Meqdad.
 
"Avvertiamo che le difese aeree siriane hanno pienamente recuperato le loro capacità e sono pronte a distruggere bersagli aerei turchi nei nostri cieli", ha spiegato Meqdad.
"Ciò significa che, in caso di aggressione contro la Siria, non credano che stiano facendo una passeggiata", ha aggiunto il diplomatico.
 
Oggi il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha annunciato che l'esercito del suo paese interverrà nelle regioni siriane di Manbij e Afrin, che sono controllate dai curdi delle YPG.
 
Le dichiarazioni di Cavusoglu arrivano dopo l'annuncio della coalizione guidata dagli Stati Uniti. della creazione di una Forza di sicurezza delle frontiere, composta principalmente da curdi, il cui scopo è quello di pattugliare i confini territoriali della Siria.
 
Fonte: RIA Novosti
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa